rotate-mobile
Cronaca Roccasecca

Giovane senza casa e senza famiglia minaccia di buttarsi sotto il treno

E' accaduto all'interno della stazione di Roccasecca dove un diciannovenne straniero, in stato di alterazione psichica, in preda alla disperazione voleva lanciarsi sotto un convoglio. Bloccato da Polfer e Carabinieri

Solo, disperato, affamato, senza una casa e lontano dalla famiglia ha provato ad uccidersi lanciandosi sotto un treno. A salvare in extremis un diciannovenne egiziano che manifestava istinti suicida all'interno della stazione di Roccasecca, sono stati gli agenti della Polfer di Cassino ed i carabinieri di Roccasecca. Il personale del responsabile della Polfer di Cassino, l'ispettore capo Maria Di Pascale, è riuscito a far desistere il ragazzo dal suo intento. 

Il ricovero

Una volta rassicurato il diciannovenne è stato trasferito al 'Santa Scolastica' di Cassino e qui ricoverato sotto osservazione. Restano da capire i motivi che hanno portato un ragazzo tanto giovane a voler porre fine alla propria vita.

L'indagine

I poliziotti stanno ora verificando se fosse ospite di qualche struttura riservata ai profughi o se fosse inserito in qualche progetto di integrazione. Se così fosse avrebbe dovuto essere sotto la tutela del personale della struttura di accoglienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane senza casa e senza famiglia minaccia di buttarsi sotto il treno

FrosinoneToday è in caricamento