Roma, a Monti Tiburtini carabinieri arrestano tre persone con mezzo chilo di droga in auto

Nel corso di una mirata attività investigativa nel mondo degli stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, hanno arrestato tre persone - un italiano di 32 anni, un albanese di 21 anni e un marocchino di 24 anni –...

Nel corso di una mirata attività investigativa nel mondo degli stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, hanno arrestato tre persone - un italiano di 32 anni, un albanese di 21 anni e un marocchino di 24 anni – sorpresi a bordo di un’autovettura che sostava in via Casale Fainelli, zona Monti Tiburtini con mezzo chilo di hashish.

I militari in transito si sono insospettiti e li hanno controllati. L’ispezione del veicolo ha permesso di rinvenire e sequestrare la droga e centinaia di euro in contanti, ritenuto provento dell’attività illecita.

I tre malviventi sono stati arrestati e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

TIVOLI, ARRESTATO 45ENNE DI ORIGINE NAPOLETANE SAREBBE AUTORE DI DUE RAPINE

Nelle prime ore della mattinata, i Carabinieri della Stazione di Tivoli hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Applicazione di Misura Cautelare in Carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Tivoli (RM), Dr. Alfredo M. BONAGURA, a carico di F.V.B., quarantacinquenne, di origini casertane ma residente nel Comune Tiburtino ritenuto autore di due rapine in danno di esercizi commerciali pur trovandosi sottoposto agli arresti domiciliari.

Le indagini, coordinate e dirette dal Sost. Proc. Dr. Luigi PACIFICI, attraverso lo studio del modus operandi e le parziali descrizioni somatiche e l’analisi dei sistemi di video sorveglianza della zona indirizzavano gli investigatori proprio sul quarantacinquenne, già sottoposto peraltro alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, sita non lontano dai luoghi prescelti per le rapine. Sulla scorta di quanto emerso, il Sost.Proc. Dr. Luigi PACIFICI ha disposto la perquisizione dell’abitazione del sospettato dove sono stati rinvenuti e sequestrati gli indumenti indossati durante le due rapine. Il riconoscimento dei capi di abbigliamento e la coraggiosa identificazione dello stesso autore del reato da parte delle vittime, ha consentito di raccogliere sufficienti elementi di prova per l’emissione del provvedimento cautelare con il quale, questa mattina il rapinatore è stato arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento