Roma, a Piazza dei Cinquecento arrestato autore di una rapina a turista

Pensava di averla fatta franca e di utilizzare, indisturbato, quella carta di credito, rubata poco prima, per fare acquisti. A causa del suo aggirarsi con fare sospetto in piazza dei Cinquecento, è stato però notato e fermato per un controllo dai...

Pensava di averla fatta franca e di utilizzare, indisturbato, quella carta di credito, rubata poco prima, per fare acquisti. A causa del suo aggirarsi con fare sospetto in piazza dei Cinquecento, è stato però notato e fermato per un controllo dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Roma Piazza Dante.

E così i Carabinieri hanno trovato un 24enne, nato in Arabia Saudita ma domiciliato in provincia di Latina, in possesso di una carta di credito intestata a un 40enne, turista veneto.

I rapidi accertamenti dei Carabinieri hanno permesso di rintracciare il proprietario della carta che nello stesso momento in cui si è presentato in caserma ha anche riconosciuto il giovane fermato, quale appartenente ad un gruppo di malviventi che, qualche ora prima, lo aveva rapinato in via Giovanni Giolitti.

Per il 24enne sono scattate le manette per rapina e possesso di carte abilitate al prelievo di denaro contante.

I Carabinieri proseguono le indagini per identificare i complici dell’autore della rapina.

MONTESACRO – CARABINIERI ARRESTANO 4 RAPINATORI SCATENATI GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE DI UN ISPETTORE DI POLIZIA. AVEVANO MESSO A SEGNO DUE COLPI IN POCHI MINUTI.

Quattro cittadini romeni, di età compresa tra i 20 e i 22 anni, tra cui una ragazza, tutti nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, stavano fuggendo a bordo di un autobus dopo aver messo a segno due rapine nel giro di pochi minuti, ma i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, grazie alla preziosa collaborazione di un Ispettore della Polizia di Stato in quel momento libero dal servizio, hanno sbarrato la strada al mezzo pubblico acciuffando la banda.

In due momenti differenti, ma a pochi minuti l’uno dall’altro, hanno rapinato del telefono cellulare una ragazza di origini peruviane di 22 anni ad una fermata dell’autobus di viale Somalia, poi, in via Val d’Ala, un runner di 65 anni – originario di Napoli ma da tempo residente a Roma - che stava allenandosi in strada a cui hanno strappato di dosso, dopo averlo aggredito con calci e pugni, il marsupio con telefono e portafogli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
In soccorso del 65enne, subito dopo la rapina, è arrivato un Ispettore della Polizia di Stato in servizio presso gli uffici del Gruppo Sportivo Fiamme Oro che, avendo notato dei ragazzi salire frettolosamente su un bus ATAC della linea 69 le cui caratteristiche erano compatibili alla descrizione fornita dalla vittima, ha deciso di allertare il Numero Unico di Emergenza “112” e di mettersi all’inseguimento in sella al suo ciclomotore.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, insieme ai militari della Compagnia Roma Parioli e Roma Montesacro, grazie alle indicazioni fornite dall’Ispettore, sono riusciti a sbarrare la strada al mezzo pubblico in piazza Sempione e, una volta saliti a bordo, hanno individuato e bloccato la banda di rapinatori.

L’intera refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari, mentre i quattro cittadini romeni sono stati portati nel carcere di Regina Coeli e nella sezione femminile del carcere di Rebibbia. Devono rispondere di furto e rapina aggravata in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento