Roma, a Piazza di Spagna arrestati clonatori di bancomat mentre recuperano l’attrezzatura da uno sportello

Nel corso di una mirata attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato 3 cittadini bulgari, di 22, 34 e 36 anni, che avevano applicato alcuni dispositivi elettronici su di uno sportello bancomat...

arresto

Nel corso di una mirata attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato 3 cittadini bulgari, di 22, 34 e 36 anni, che avevano applicato alcuni dispositivi elettronici su di uno sportello bancomat nella centralissima Piazza di Spagna, per clonare i bancomat e le carte di credito degli ignari utenti.

Sullo sportello bancomat i tre avevano applicato uno skimmer, usato per catturare e archiviare i codici contenuti nella banda magnetica delle carte di pagamento e una telecamera per carpire il pin digitato sulla tastiera.

I Carabinieri, ormai specializzati nel contrasto a questo tipo di reato, hanno intuito il pericolo per gli utenti dello sportello e con grande discrezione hanno effettuato un servizio di osservazione a distanza fino a quando, in tarda serata sono riusciti a individuare gli stranieri che si erano avvicinati con fare sospetto per ritirare le apparecchiature posizionate precedentemente. Alla vista degli uomini dell’Arma, hanno tentato una improbabile fuga ma sono stati tutti accerchiati e bloccati.

Una volta ammanettati sono stati accompagnati in caserma e trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo, mentre la sofisticata attrezzatura è stata sequestrata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’operazione ha permesso ancora una volta di documentare la predilezione di questo tipo di reato ad opera di malviventi di nazionalità prevalentemente bulgara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento