Roma, a piazza Vittorio Emanuele trovato in possesso di 7 smartphone rubati arrestato

Un 32enne della Costa d’Avorio, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante con l’accusa di ricettazione, perché trovato in possesso di 7 smartphone di ultima generazione e tutti rubati.

Un 32enne della Costa d’Avorio, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante con l’accusa di ricettazione, perché trovato in possesso di 7 smartphone di ultima generazione e tutti rubati.

Ieri notte, in piazza Vittorio Emanuele II, alla vista dei Carabinieri, l’uomo ha tentato di allontanarsi e far perdere le proprie tracce ma i militari sono prontamente intervenuti e lo hanno fermato.

Il 32enne è parso subito nervoso e agitato, quindi i Carabinieri hanno approfondito gli accertamenti e lo hanno trovato in possesso di 7 smartphone rubati.

I telefoni rinvenuti sono stati sequestrati e riconsegnati ai legittimi proprietari.

L’arrestato è stato portato a Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

GUIDONIA MONTECELIO, IN STATO DI EBBREZZA PROVOCA UN BRUTTO INCIDENTE SULLA VIA PALOMBARESE E SCAPPA TENTANDO DI ENTRARE NELL’AUTO DI UN PASSANTE. ARRESTATO DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Tenenza di Guidonia Montecelio, coordinati dalla Procura della Repubblica, hanno arrestato un romano di 33 anni con le accuse di violenza privata, guida in stato di ebrezza, fuga in caso di incidente con danni alle persone e omissione di soccorso.

L’uomo si trovava alla guida della propria auto in via Palombarese, nel Comune di Sant’Angelo Romano, quando ha violentemente tamponato un’altra auto facendola finire fuori strada.

Dopo l’incidente, il 33enne ha abbandonato il veicolo su cui viaggiava e si è allontanato dal luogo del sinistro senza prestare soccorso alle persone coinvolte.

Non solo, l’uomo ha tentato di entrare con la forza nell’abitacolo di un altro automobilista in transito, per costringerlo a farsi accompagnare a casa della fidanzata.

Il malcapitato è riuscito a respingere l’esagitato e a dare l’allarme al “112”, consentendo ai Carabinieri della Tenenza di Guidonia di bloccare il 33enne che, in stato confusionale, stava camminando lungo la strada. Sottoposto agli esami di rito, l’uomo è risultato positivo all’alcol test con un tasso alcolemico pari a 2,30 g/l.

Le vittime del tamponamento, trasportate all’ospedale di Tivoli, sono state dimesse con 5 giorni di prognosi mentre il “pirata” è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento