Roma, a Prima Porta arrestati componenti di una banda che rubava nelle auto dei visitatori dei defunti

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato tre uomini, rispettivamente di 33, 52 e 53 anni, italiani ma di origine rom, tutti già noti alle forze dell’ordine, sorpresi dopo aver rubato una borsa da un’auto...

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato tre uomini, rispettivamente di 33, 52 e 53 anni, italiani ma di origine rom, tutti già noti alle forze dell’ordine, sorpresi dopo aver rubato una borsa da un’auto in sosta, all’interno del cimitero Flaminio.

In seguito a numerose denunce per furti verificatisi all’interno delle auto in sosta nel cimitero, i Carabinieri hanno intensificato i servizi di controllo riuscendo ad individuare i tre che avevano appena messo a segno l’ennesimo colpo.

I ladri giravano tra le auto lasciate in sosta dai cittadini in visita ai cari estinti e una volta individuati oggetti o borse appetibili, intervenivano infrangendo i vetri dell’auto o forzandone la portiera.

Questa volta però ai “topi d’auto” è andata male. Su segnalazione al 112 da parte di una donna alla quale avevano appena rubato la borsa con portafogli, chiavi e telefonini lasciati in macchina, i Carabinieri della Compagnia Roma Cassia che pattugliavano le varie strade del cimitero sono immediatamente intervenuti intercettando l’auto dei ladri in fuga.

Ne è nato un breve inseguimento terminato all’uscita nord del cimitero dove i Carabinieri li hanno raggiunti e bloccati, nonostante il tentativo di fuggire a piedi.

Dopo l’arresto, i tre sono stati accompagnati in caserma, in attesa del giudizio con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Frosinone ancora una volta sotto i riflettori nazionali a livello enogastronomico: la Rai spiega il "metodo Dolcemascolo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento