Roma, a San Basilio arrestato malvivente autore di 4 rapine in poche ore

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro hanno arrestato un romano di 46 anni, con precedenti, con l’accusa di rapina aggravata.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro hanno arrestato un romano di 46 anni, con precedenti, con l’accusa di rapina aggravata.

L’uomo è stato ammanettato dai militari subito dopo aver messo a segno una rapina ai danni di una farmacia di via Montecassiano, a San Basilio, dove, armato di coltello, aveva derubato il titolare dell’incasso giornaliero, circa 45 euro.

I Carabinieri lo hanno visto uscire trafelato dalla farmacia e con ancora il coltello in mano, motivo per cui gli sono piombati addosso arrestandolo.

Dai successivi accertamenti svolti, è emerso che il rapinatore, con le stesse modalità e nel giro di poche ore l’una dall’altra, aveva compiuto una seconda rapina ai danni di un’altra farmacia della zona, ubicata in via Nomentana, tentando, successivamente, di derubare una terza farmacia di via Checchi e una pizzeria di via Grazia Deledda.

Inequivocabili e inesorabili sono state le immagini degli impianti di videosorveglianza degli esercizi “visitati” dallo scatenato rapinatore che ne hanno immortalato le gesta.

Il 46enne è stato portato nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria; i bottini arraffati in rapida successione dal rapinatore sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

MOVIDA - Blitz antidroga DEI CARABINIERI, arrestati 4 pusHEr.

Nelle ultime ore i Carabinieri della Compagnia Roma E.U.R. hanno effettuato diversi controlli antidroga nei quartieri Magliana e Garbatella.

I Carabinieri delle Stazioni Roma Villa Bonelli e Roma Garbatella con la collaborazione di quelli del Nucleo Operativo della Compagnia E.U.R. hanno arrestato 4 pusher, di cui tre romani e un campano di età compresa tra i 17 e i 38 anni, alcuni con precedenti anche specifici.

In particolare nel quartiere della Magliana, i Carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli hanno arrestato due conviventi che nel loro appartamento avevano allestito un vero e proprio market della droga. I militari hanno rinvenuto numerose dosi di cocaina e hashish, pronte alla vendita.

Nella frequentatissima via Libetta, i Carabinieri della Stazione Garbatella e del Nucleo Operativo hanno arrestato altri due giovani che erano stati notati aggirarsi con fare sospetto all’esterno dei locali della movida. Nel corso del controllo sono stati trovati in possesso di alcune dosi di droga pronte per essere vendute.

I 4 pusher arrestati con l’accusa di spaccio e detenzione ai fini di spaccio sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo mentre, la droga e il denaro recuperati sono stati sequestrati.

PIAZZA SANTA MARIA MAGGIORE – CARABINIERI SVENTANO RAPINA AL CHIOSCO DEI SOUVENIR E ARRESTANO MALVIVENTE.

Voleva impossessarsi dell’incasso di un chiosco di souvenir e per questo ha colpito violentemente il titolare con pugni al volto. Così un 27enne del Sudan, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma Piazza Dante con l’accusa di rapina aggravata.

Transitando in Piazza Santa Maria Maggiore angolo via Carlo Alberto, i Carabinieri hanno notato il malvivente aggredire e colpire violentemente al volto, il titolare di un chiosco di souvenir, 37enne del Bangladesh. Caduto a terra, è stato derubato dell’incasso ma i Carabinieri della Stazione di Roma Piazza Dante, intervenuti prontamente, hanno bloccato il rapinatore e recuperato la refurtiva. Immobilizzato il malvivente, i militari hanno prestato i primi soccorsi alla vittima, poi medicata all’ospedale San Giovanni Addolorata per un lieve trauma facciale.

L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Roma – CARABINIERI ARRESTANO RICERCATO

Era gravato da un ordine di carcerazione emesso il 18 gennaio scorso dal Tribunale di Forlì, ma da allora è sempre riuscito a cavarsela eludendo i controlli delle Forze dell’Ordine.

L’uomo, un cittadino senegalese di 32 anni, è stato scoperto e arrestato ieri, durante un controllo, dai Carabinieri della Compagnia Eur, nei pressi di Piazza Cina, punto nevralgico del quarterie capitolino dell’Eur, dove stava passeggiando tranquillamente in strada.

I militari del Nucleo Operativo lo hanno fermato durante un normale controllo: la reazione dello straniero ha convinto i militari a procedere a verifiche più accurate e grazie alla comparazione delle impronte digitali è emerso l’ordine di carcerazione emesso a suo carico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 32enne, accusato di ricettazione e commercio di prodotti falsificati, deve scontare una pena di 6 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento