menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
MONTESACRO - La droga sequestrata

MONTESACRO - La droga sequestrata

Roma, a San Basilio giro di vite contro lo spaccio di droga: 6 arresti

 Continua in maniera incessante l’attività antidroga nel quartiere popolare San Basilio, portata avanti quotidianamente dai Carabinieri della Compagnia di Roma Monte Sacro.

Continua in maniera incessante l'attività antidroga nel quartiere popolare San Basilio, portata avanti quotidianamente dai Carabinieri della Compagnia di Roma Monte Sacro. Solo negli ultimi giorni, ben sei pusher sono finiti in manette per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. In particolare P.F., classe '87, romano e con precedenti specifici, è stato sorpreso dai Carabinieri del Nucleo Operativo in possesso di 50 grammi di hashish ed oltre 2 etti di marijuana, in parte suddivisa in dosi pronte per essere cedute agli acquirenti provenienti non solo dalla Capitale, ma da tutto il Lazio, come testimoniano le recenti operazioni compiute dai militari dell'Arma. Ancora, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio, è stata smantellata una vera e propria "piazza di spaccio" presente nel Lotto 50 di via Corinaldo. L'incisiva azione dei militari in borghese ha consentito, infatti, di arrestare lo spacciatore di turno, M.M., classe '94, finito agli arresti domiciliari, protetto da almeno quattro "pali" posizionati in maniera strategica a protezione del luogo di spaccio, recuperando un ingente quantitativo di stupefacente di vario tipo (30 dosi di cocaina, 20 di marijuana e 50 grammi di pasta di hashish, cui corrispondono ben 500 dosi singole), nonché la somma contante di quasi 2.000 euro, provento dell'attività illecita. Nei pressi di un'altra piazza di spaccio, sita intorno Piazza Bozzi, i militari dell'Arma hanno tratto in arresto altri tre giovani trovati complessivamente in possesso di 90 grammi di sostanza stupefacente di diversa tipologia. Anche in questa circostanza il meccanismo era collaudato: ognuno aveva uno specifico ruolo, oltre al palo pronto ad avvisare i compagni dell'arrivo delle Forze dell'Ordine, vi era chi era deputato al ritiro dei soldi e chi alla consegna della merce.

I Carabinieri della locale Stazione, invece, nel corso di un controllo all'interno di un istituto superiore su via Tiburtina, mediante l'ausilio di due unità cinofile del Nucleo di S. Maria Galeria, hanno denunciato un ragazzo appena maggiorenne, trovato in possesso di 5 dosi di marijuana e due di hashish, e hanno rinvenuto, abilmente occultato all'interno di un termosifone a muro, un panetto di hashish del peso di 100 grammi. Le manette sono scattate anche ai polsi di S.M., classe'88, sorpreso a cedere una dose di cocaina ad un acquirente di Tivoli. La successiva perquisizione personale ha consentito di rinvenire ulteriori 10 dosi di cocaina e 15 di marijuana.

OSTIENSE - CARABINIERI ARRESTANO 7 PERSONE ACCAMPATE IN UN'AREA VERDE CON RIPARI DI FORTUNA, ALLACCIATI ABUSIVAMENTE AD UNA CABINA ELETTRICA DELL'ACEA.

I Carabinieri della Stazione Roma Torrino Nord hanno arrestato 7 cittadini romeni, di età compresa tra i 20 e 41 anni, tutti nullafacenti e senza fissa dimora, alcuni di loro con qualche precedente, con l'accusa di furto aggravato in concorso.

Ieri sera, i militari nel corso di mirato controllo all'interno di un'area verde, a ridosso della via Ostiense, non lontana dall'ippodromo di Tor di Valle, hanno scoperto che gli arrestati dopo aver costruito dei ripari di fortuna, con materiali di risulta, si erano allacciati abusivamente ad una centrale di derivazione della rete elettrica, per alimentare al loro interno lampade ed elettrodomestici di vario genere.

Dopo aver constatato l'allaccio abusivo, i Carabinieri hanno richiesto l'intervento del personale specializzato del pronto intervento dell'Acea che ha messo in sicurezza l'impianto.

Successivamente i 7 arrestati sono stati condotti in caserma e trattenuti in attesa di essere accompagnati in Tribunale per il rito direttissimo.

PIRAMIDE - CARABINIERI ARRESTANO TRE PERSONE DOPO UNA RISSA NATA ALL'INTERNO DELLA STAZIONE METROPOLITANA.

Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione Roma Aventino hanno arrestato tre persone, due cittadini romani ed uno cileno, rispettivamente di 36, 36 e 31 anni, con l'accusa di rissa, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

I tre, unitamente ad altre persone dileguatesi prima dell'arrivo dei Carabinieri, hanno dato vita ad una violenta rissa, scaturita da futili motivi, all'interno della fermata metro linea "B", "Piramide".

Ad allertare i Carabinieri sono stati alcuni viaggiatori che notata la scena hanno chiamato il 112.

I tre alla vista dei Carabinieri intervenuti per sedare la rissa hanno opposto resistenza tentando di aggredirli nel tentativo di evitare le manette.

Dopo l'arresto, i tre, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, sono stati accompagnati presso i propri domicili, in attesa del rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento