Roma, a San Basilio sedata una rissa in strada a colpi di bastone. due uomini e una ragazza arrestati

Si stavano colpendo a vicenda con calci e pugni, poi uno dei contendenti ha afferrato un grosso bastone con cui ha iniziato a colpire violentemente, con l’aiuto di una ragazza, il suo avversario.

Rissa-2

Si stavano colpendo a vicenda con calci e pugni, poi uno dei contendenti ha afferrato un grosso bastone con cui ha iniziato a colpire violentemente, con l’aiuto di una ragazza, il suo avversario.

La rissa, andata in scena in via Morrovalle all’incrocio con via Pievebogliana, è stata notata dai Carabinieri della Stazione Roma San Basilio nel corso di uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio svolti nel quartiere.

I militari sono immediatamente intervenuti evitando conseguenze peggiori per le persone coinvolte, che, dopo essere state visitate e medicate, sono state arrestate.

A finire in manette sono stati un romano di 42 anni e una ragazza di originaria di Palermo, entrambi domiciliati nella zona di San Basilio, e un cittadino libico di 25 anni, nella Capitale senza fissa dimora, tutti con precedenti per reati nel mondo degli stupefacenti, motivo per cui non si esclude che la lite degenerata in rissa possa essere in qualche modo maturata in quel contesto.

Il bastone utilizzato dai due italiani è stato sequestrato, i due italiani sono stati posti agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni mentre il cittadino libico è stato portato in caserma.

Rimangono tutti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e in attesa del processo con rito direttissimo.

CIVITAVECCHIA, INCENDIO EX AREA FELTRINELLI: AUTORE PRESO

Nella serata di ieri i carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno rintracciato e denunciato all’Autorità Giudiziaria l’autore del deplorevole gesto.

In particolare, nel pomeriggio di ieri, l’ennesimo incendio ha distrutto completamente una roulotte nell’ex area Feltrinelli affidata dal Comune alla Comunità di Sant’Egidio affinché funga da ricovero per i suoi ospiti.

L’assenza di inneschi e lo stato di usura della roulotte avevano fatto inizialmente propendere per un evento accidentale.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e quelli della Stazione di Civitavecchia Principale non hanno lasciato, però nulla al caso. Ne è nata una immediata attività info-investigativa che ha portato, nella serata dello stesso giorno, a rintracciare D.S., 34enne, al quale non è rimasto che confessare di essere l’autore dell’insano gesto commesso, pare, a seguito di una lite avuta poco prima con un altro ospite.

Un altro incendio si era verificato nella stessa area lo scorso Aprile. In quell’occasione era andata distrutta proprio la roulotte occupata da D.S..

Anche in quella circostanza i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile avevano individuato l’autore che avevano tratto in arrestato.

MONTI – BABY LADRE BLOCCATE DAI CARABINIERI AL 5° PIANO DI UN CONDOMINIO. COLTE IN FLAGRANZA CON UNA LASTRA IN PLASTICA E CACCIAVITI MENTRE FORZAVANO LA PORTA D’INGRESSO DI UN APPARTAMENTO.

Armate di una lastra in plastica e vari cacciaviti, stavano forzando una porta d’ingresso di un appartamento al 5° piano di un condominio in via Cavour, rione Monti. Esperte ladre ma giovanissime di età, le due nomadi di 15 e 12 anni, domiciliate presso il campo nomadi di via del Foro Italico e con precedenti specifici, sono state bloccate dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro.

Ieri pomeriggio, le due complici si sono introdotte all’interno del condominio e salite al 5° piano, dove pensavano di agire indisturbate, hanno iniziato ad armeggiare sulla porta dell’appartamento preso di mira. Qualcosa deve essere andato storto, un “attrezzo di lavoro” caduto a terra o qualche movimento maldestro, e alcuni condomini hanno sentito i rumori sospetti e allertato subito il 112.

I Carabinieri intervenuti rapidamente sono saliti al piano segnalato e colto in flagranza le baby ladre.

Sequestrati gli arnesi utilizzati per il tentato furto, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno accompagnato le arrestate in caserma con l’accusa di tentato furto in abitazione in concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Successivamente, come disposto dal Tribunale per i Minori, la 15enne è stata arrestata e portata presso il Centro di Accoglienza Minori in via Virginia Agnelli, mentre la 12enne, non imputabile, affidata ad una struttura protetta dei Servizi Sociali del Comune di Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento