Cronaca

Roma, a San Giovanni abusata da marito e cognato per oltre un anno

L’ultimo episodio di violenza è accaduto ieri nel pomeriggio in zona San Giovanni. La donna, bengalese di 29 anni, è stata aggredita e picchiata dal cognato, fratello del marito, davanti alla scuola dove si era recata a riprendere la figlia minore...

L'ultimo episodio di violenza è accaduto ieri nel pomeriggio in zona San Giovanni. La donna, bengalese di 29 anni, è stata aggredita e picchiata dal cognato, fratello del marito, davanti alla scuola dove si era recata a riprendere la figlia minore.

Riuscita a fuggire, si è rifugiata all'interno dell'istituto dove ha chiesto aiuto ad alcuni dipendenti che hanno immediatamente telefonato al 113. Poco dopo sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato San Giovanni, diretto dal dr. Giancarlo Sant'Elia, ai quali la vittima ha raccontato che da oltre un anno è oggetto di continui maltrattamenti e abusi sessuali da parte del marito e del fratello di questo.

Nella giornata di ieri, dopo essere uscita di casa, il cognato l'ha seguita fino a scuola della figlia. Improvvisamente le si è avvicinato ed ha iniziato a colpirla con pugni al volto e dopo averla scaraventata a terra l' ha presa a calci.

Solo grazie all'intervento di alcuni testimoni, tra cui il fratello della vittima, l'uomo ha desistito e si è allontanato. E proprio grazie alle testimonianze del fratello della donna che gli agenti hanno potuto ricostruire un quadro di abusi, privazioni e molestie sessuali subite dalla donna da parte dei due fratelli, ai quali, per paura, non era mai seguita una denuncia.

Gli agenti a quel punto si sono messi subito alla ricerca dell'aggressore mentre la figlia minore della donna insieme al fratello della vittima, accompagnata in ospedale per essere visitata, sono stati portati al sicuro in ufficio.

In sede di denuncia la donna ha raccontato che oltre ad essere spesso segregata in casa, viene seguita dal cognato quando esce di casa e in alcuni casi quest'ultimo l'ha anche molestata sessualmente alla presenza del marito. Più tardi gli agenti sono riusciti a rintracciare l'aggressore della donna in via Appia Nuova. Fermato, è stato identificato e portato in ufficio.

Il marito della donna invece, si è presentato spontaneamente negli uffici del Commissariato con l'intenzione di riprendere la figlia momentaneamente affidata allo zio.

Gli agenti però hanno informato il magistrato di quanto accertato il quale, dopo la valutazione, ha disposto l'arresto dei due fratelli.

Messi a disposizione dell' Autorità Giudiziaria, D.M. e S.S.A., marito e cognato della donna, rispettivamente di 36 e 27 anni, dovranno rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia.

La vittima invece insieme alla figlia minore è stata accompagnata presso una struttura protetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a San Giovanni abusata da marito e cognato per oltre un anno

FrosinoneToday è in caricamento