Roma, a Termini scaraventano a terra un giovane e lo colpiscono violentemente con calci per strappargli la catenina d’oro dal collo

Ieri notte, due Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, liberi dal servizio, hanno bloccato due malviventi che dopo aver scaraventato a terra un 27enne, lo hanno colpito violentemente con calci per rapinarlo della catenina...

Carabinieri 10

Ieri notte, due Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, liberi dal servizio, hanno bloccato due malviventi che dopo aver scaraventato a terra un 27enne, lo hanno colpito violentemente con calci per rapinarlo della catenina d’oro che aveva al collo.

E’ accaduto in via Giolitti, nei pressi di un locale, a due passi dalla Stazione FS Termini.

In manette un 45enne peruviano e un 29enne dell’Ecuador, senza occupazione e già noti alle forze dell’ordine.

I Carabinieri, che transitavano lungo la via, liberi dal servizio, hanno notato i due malviventi giungere alle spalle della vittima, di nazionalità albanese, e dopo averla strattonata facendola cadere a terra e colpita con violenti calci, gli hanno strappato la preziosa collana in oro che portava al collo.

Intervenuti prontamente, i militari hanno bloccato i due complici e prestato soccorso al 27enne che, trasportato dal 118 al pronto soccorso del Policlinico Umberto I°, è stato medicato per un trauma contusivo al fianco destro e al collo, guaribili in pochi giorni.

I due arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

Dovranno difendersi dall’accusa di rapina in concorso.

LAURENTINA – CARABINIERI ARRESTANO STALKER INDOMITO. NONOSTANTE IL DIVIETO DI AVVICINAMENTO E NUMEROSE DENUNCE A SUO CARICO, PRENDE A CALCI E PUGNI L‘AUTO DELLA SUA EX.

Era già sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla sua ex moglie, provvedimento scaturito a seguito delle numerose denunce presentate dalla donna per atti persecutori, ma lo stalker aveva deciso di non tenerne conto e di proseguire nella sua condotta vessatoria.

Così, un 44enne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine, si è presentato nei pressi dell’abitazione degli ex suoceri, luogo in cui la donna è tornata a vivere dopo aver subìto le molestie del compagno. Lì vicino ha riconosciuto l’auto della ex ed ha iniziato a danneggiarla con calci e pugni , tanto da mandarne in frantumi i deflettori.

La scena è stata notata dalla vittima che ha immediatamente chiesto aiuto al Numero Unico di Emergenza “112”: i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti in breve tempo riuscendo a bloccare l’esagitato, dopo una breve colluttazione, e a portarlo in caserma.

Dalle tasche dell’uomo, sottoposto a perquisizione, è spuntato anche un coltellino che è stato sequestrato e che ha fatto scattare nei suoi confronti anche una denuncia a piede libero per porto abusivo di armi.

Lo stalker si trova ora nel carcere di Regina Coli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CORVIALE – CARABINIERI ARRESTANO TRE “SPACCIATORI” di SOLDI falsI. SEQUESTRATI 2.350 EURO IN BANCONOTE DI OTTIMA FATTURA.

I Carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli hanno arrestato tre persone, tutti di origini siciliane di età compresa tra i 31 e i 42 anni – due dei quali residenti a Roma – con l’accusa di detenzione di monete false in concorso e possesso di carta di credito di dubbia provenienza.

I militari avevano da tempo dato vita ad una specifica attività info-operativa a seguito di numerose segnalazioni in merito a banconote false di ottima fattura in circolazione nel quartiere di Corviale.

Qualcuna delle vittime ha consegnato il denaro falso ai Carabinieri: le banconote “taroccate” presentavano delle caratteristiche tali da indurre in errore anche i commercianti più “esperti” quali la grammatura della carta utilizzata e la fedeltà nel riprodurre le caratteristiche di sicurezza.

I Carabinieri si sono messi subito al lavoro, individuando uno strano andirivieni in un appartamento di largo Cesare Reduzzi.

Durante il blitz, i militari hanno sorpreso i tre uomini in possesso di ben 43 banconote da 50 euro e 2 banconote da 100 euro palesemente contraffatte, oltre ad una carta di credito risultata clonata.

Gli “spacciatori” di soldi falsi sono stati arrestati e portati in caserma, dove attenderanno di comparire nell’udienza di convalida.

Stazione CC Roma Villa Bonelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento