Cronaca

Roma, a termini scippa la borsa ad un’anziana turista, arrestato

Si è avvicinato ad un’anziana signora tedesca di 83 anni, a Roma per turismo, seduta ai tavoli esterni di un bar di via Principe Amedeo e, approfittando della situazione, ha afferrato la borsa che la donna stringeva tra le mani scappando via.

Si è avvicinato ad un'anziana signora tedesca di 83 anni, a Roma per turismo, seduta ai tavoli esterni di un bar di via Principe Amedeo e, approfittando della situazione, ha afferrato la borsa che la donna stringeva tra le mani scappando via.

Il ladro, un cittadino algerino di 29 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è stato rincorso da alcuni passanti che avevano assistito alla scena. Le urla hanno attirato anche l'attenzione dei Carabinieri della Compagnia Speciale e del Nucleo Scalo Termini, già presenti nella zona poiché impegnati in uno specifico servizio antidegrado nell'area della Stazione Termini, che si sono immediatamente attivati.

Lo scippatore è stato bloccato proprio dai militari che hanno recuperato la refurtiva restituendola alla vittima che, sebbene spaventata, nell'accaduto non ha riportato lesioni fisiche.

Lo scippatore è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

VALLE AURELIA - BANDA DI BORSEGGIATORI ARRESTATI DAI CARABINIERI. 4 IN MANETTE.

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Roma Madonna del Riposo hanno arrestato 4 persone di età compresa tra i 18 ei 33 anni, tutti di nazionalità romena, perché sorpresi mentre cercavano di rubare il portafoglio ad una donna, all'interno della stazione ferroviaria di Valle Aurelia.

Nello specifico, i Carabinieri, con il supporto di una pattuglia dei militari dell'Esercito, in servizio all'esterno della stazione ferroviaria, hanno pizzicato i 4 che avevano accerchiato una donna di 42 anni cercando di rubarle il portafoglio dalla borsa.

Una volta bloccati, i Carabinieri hanno accertato che i 4 avevano già rubato, poco prima, il telefono cellulare ad un'altra donna di 48 anni, all'interno del convoglio metropolitano all'altezza della stazione Re di Roma.

Gli arrestati sono stati accompagnati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

La refurtiva recuperata è stata restituita e riconsegnata alle due malcapitate donne.

CARABINIERI ARRESTANO RAGAZZO CHE NASCONDEVA Hashish NELL'ARMADIO.

Aveva nell'armadio di casa hashish in "stecche" pronte per essere vendute. I carabinieri della Compagnia Roma E.U.R. hanno arrestato un giovane 20enne, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri in borghese, nell'ambito di un servizio specifico di controllo delle piazze di spaccio della zona di viale Marconi, avevano da giorni notato strani movimenti che facevano senza dubbio pensare ad una attività illecita, fino a quando, monitorando gli spostamenti del giovane per diversi giorni, hanno deciso di intervenire.

Nel corso delle operazioni di perquisizione, il giovane è parso da subito agitato, segno che evidente che qualcosa nascondesse e che poco gli "garbava" l'attività dei militari. Infatti, dopo che sulla sua persona non è stato rinvenuto nulla, le ricerche sono state estese all'abitazione.

I militari sono riusciti a recuperare nella camera da letto, abilmente oculati tra gli indumenti, oltre a tre bilancini di precisione, diverse dosi di hashish per un peso complessivo di 148 grammi, la somma contante di 180 euro, ritenuta il provento della illecita attività di spaccio e tutto l'occorrente per il confezionamento della droga da vendere al dettaglio.

Lo stupefacente era destinato per la piazza di spaccio romana. L'arrestato, come disposto dall'Autorità Giudiziaria, è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa dell'udienza di convalida.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a termini scippa la borsa ad un’anziana turista, arrestato

FrosinoneToday è in caricamento