Roma, a Tor Bella Monaca droga “dissetante”

Arrestato pusher e scoprono droga nascosta all’interno di una bottiglia di cola modificata. nei blitz dei carabiniri  arrestate altre 6 persone e sequestrate numerosi dosi di cocaina

frascati-la-droga-nascosta-nella-bottiglia-modificata-6

Arrestato pusher e scoprono droga nascosta all’interno di una bottiglia di cola modificata. nei blitz dei carabiniri arrestate altre 6 persone e sequestrate numerosi dosi di cocaina

Per eludere i controlli dei Carabinieri, nascondeva dosi di cocaina e hashish all’interno di una bottiglia di plastica appositamente modificata con un doppio fondo.

Nel corso di un servizio antidroga, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca lo hanno scoperto e arrestato. Si tratta di un 18enne romano, senza occupazione e con precedenti, che dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri avevano notato il giovane aggirarsi con fare sospetto in via Giovanni Battista Scozza e hanno deciso di fermarlo per un controllo; durante gli accertamenti è parso subito nervoso, nonostante al seguito avesse solo una bottiglietta di cola. A quel punto i Carabinieri hanno approfondito i controlli e hanno scoperto l’ingegnoso artefatto. Il pusher aveva modificato la bottiglia, all’apparenza regolarmente piena, creando un vano, nascosto dall’etichetta, all’interno di due sezioni piene della bevanda. Al suo interno i militari hanno rinvenuto la droga e un bilancino di precisione che sono stati sequestrati.

L’arresto del ragazzo appena maggiorenne, è stato eseguito nell’ambito di una più vasta attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti nelle piazze di Tor Bella Monaca, che i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno portato avanti nelle ultime 48 ore, che ha portato all’arresto di altre 6 persone e al sequestro di centinaia di dosi.

In manette sono finiti altri sei romani, di età compresa tra i 24 e 45 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine. Cinque degli arrestati, trovati in possesso della droga nelle aree adiacenti di via dell’Archeologia, sono stati trattenuti in attesa del rito direttissimo, mentre uno, risultato colpito da un ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, per violazione in materia di stupefacenti, è stato già portato in carcere a Regina Coeli.

STAZIONE TERMINI – IN STATO DI EBBREZZA TENTA DI ACCEDERE ALLA BANCHINA DEI TRENI ED ESIBISCE AGLI ADDETTI AL VARCO UNA FOTOCOPIA A COLORI DI UN DISTINTIVO E DI UN TESSERINO. DENUNCIATO DAI CARABINIERI.

Un 49enne originario di Milano, ma da tempo residente a Roma e con precedenti, è stato denunciato a piede libero dai Carabinieri del Nucleo Scalo Termini con le accuse di false attestazioni a pubblico ufficiale sull’identità personale.

L’uomo, visibilmente alticcio, era stato notato camminare con passo non propriamente fermo all’interno della stazione ferroviaria, motivo per cui i Carabinieri hanno deciso di tenerlo d’occhio.

Quando si è presentato ai varchi di accesso alla banchina di partenza dei treni, il 49enne ha esibito al personale addetto al controllo la fotocopia a colori di una placca metallica e una tessera di riconoscimento “fai-da-te” su cui erano riportate le proprie generalità.

A quel punto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini che hanno sequestrato il materiale e denunciato a piede libero il possessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento