Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Roma, a Tor Bella Monaca pusher tradito da un “selfie”

Carabinieri arrestano 27enne straniero che nascondeva in casa oltre 3 kg di marijuana

Carabinieri arrestano 27enne straniero che nascondeva in casa oltre 3 kg di marijuana

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Frascati hanno arrestato un cittadino nigeriano di 27 anni, già noto alle forze dell'ordine, che nascondeva in casa oltre 3 kg di marijuana.

L'uomo è stato notato dai Carabinieri in strada, in atteggiamento sospetto e sottoposto al controllo ed è stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana e delle chiavi di un appartamento che ha riferito trovarsi in provincia di Varese, dove risulta risiedere.

I Carabinieri non gli hanno creduto e spulciando tra la galleria di foto sul cellulare hanno notato un selfie scattato nei pressi di un portone di un palazzo palesemente di Tor Bella Monaca.

Una volta risaliti all'abitazione, è scattata la perquisizione dei Carabinieri che ha portato al rinvenimento di oltre 3 kg di marijuana, nascosti in un armadio.

Dopo l'arresto l'uomo è stato accompagnato in caserma, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

ROMA, A TOR CERVARA PICCHIAVA LA MADRE PER AVERE I SOLDI PER LA DROGA E LE SLOT MACHINE

Vessava la madre con continue richieste di soldi sia per l'acquisto di droga o per giocare alle slot machine.

A mettere fine all'incubo vissuto dalla donna, 63enne romana, sono stati i Carabinieri della Stazione di Roma San Basilio che hanno arrestato il figlio 33enne, senza occupazione e con precedenti, con l'accusa di maltrattamenti contro familiari.

L'uomo, ormai quotidianamente, si recava a casa della madre, in via Pietracamela, zona Tor Cervara, e senza alcun motivo iniziava a colpirla con schiaffi e a minacciarla pesantemente, anche offendendola con parole pesanti. I maltrattamenti finivano solo quando la madre gli consegnava il denaro.

Ieri mattina, dopo l'ennesimo episodio, la vittima ha contattato il NUE 112 e ha chiesto aiuto. Intervenuti rapidamente presso l'abitazione della 63enne, i Carabinieri hanno trovato il figlio, in stato di agitazione, mentre ancora inveiva contro la madre.

Immediatamente ammanettato, l'uomo è stato portato in carcere a Regina Coeli.

ACILIA - TENTATO FURTO PRESSO L'ISOLA ECOLOGICA. CARABINIERI ARRESTANO TRE LADRI.

I Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Roma Ostia hanno arrestato tre cittadini romeni, 31, 41 e 53 anni, senza fissa dimora e tutti già noti alle forze dell'ordine, per tentato furto aggravato.

Mentre transitavano nei pressi dell'isola ecologica dell'AMA di Acilia, i militari hanno notato i tre complici allontanarsi, dopo aver superato la recinzione della struttura, intenti a trasportare vari oggetti.

Appena si sono visti scoperti, i tre malviventi hanno abbandonato la refurtiva e tentato la fuga ma i Carabinieri li hanno immediatamente raggiunti e bloccati.

Dopo aver praticato un buco nella recinzione dell'isola ecologica, nei pressi del quale è stata rinvenuta una grossa cesoia, i tre ladri stavano portando via alcuni televisori, altri tipi di piccoli elettrodomestici e dei cavi di rame.

Dopo una notte in camera di sicurezza, gli arrestati sono stati accompagnati presso le aule del Tribunale di Roma dove, a seguito della convalida dell'arresto, sono stati sottoposti all'obbligo di firma in caserma.

ACILIA - ALL'ARRIVO DEI CARABINIERI BUTTA LA DROGA NEL WATER MA I CARABINIERI NE RECUPERANO UNA PARTE E LO ARRESTANO.

I Carabinieri della Stazione di Roma Acilia hanno arrestato un 33enne romano, senza occupazione e con precedenti, per detenzione ai fini dispaccio di sostanza stupefacente.

Già da qualche giorno, i Carabinieri tenevano d'occhio il via via di giovani e tossicodipendenti nei pressi dell'abitazione dell'uomo, in via Vincenzo Petra, e, ieri pomeriggio, sono intervenuti per vederci chiaro. Dopo una prima resistenza del 33enne, che ha finto di non essere presente in casa, i Carabinieri hanno minacciato di buttare giù la porta e a quel punto li ha fatti entrare. I Carabinieri, che nel frattempo avevano udito il rumore dello scarico del water, quando sono entrati sono andati dritti in bagno dove hanno rinvenuto tracce di marijuana nel water e nella doccia, alcuni barattoli appena svuotati, recuperando circa 200 g di erba.

Dopo una notte agli arresti domiciliari, l'arrestato è stato condotto presso le aule del Tribunale di Roma dove, a seguito della convalida, è stato sottoposto all'obbligo di firma in caserma.

MARCELLINA - CARABINIERI ARRESTANO UN UOMO PER LESIONI STRADALI GRAVI

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Marcellina, coordinati dal Comando Compagnia Carabinieri di Tivoli, hanno arrestato un uomo C.D. di 33 anni, per lesioni personali stradali gravi, perché guidava in stato di alterazione psicofisica dovuta dall'abuso di sostanze alcoliche.

Nello specifico, mentre percorreva via Maremmana Inferiore, nel comune di Marcellina, l'uomo ha perso il controllo dell'auto che guidava ed ha invaso l'opposta carreggiata di marcia, impattando frontalmente con un'altra auto con a bordo due donne che sono state entrambe trasportate d'urgenza in ospedale e ricoverate in prognosi riservata.

L'uomo, anch'egli ricoverato in ospedale in prognosi riservata, è risultato con valori di alcol nel sangue oltre il consentito e pertanto è stato arrestato, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Entrambi i veicoli sono stati sequestrati.

foto d'archivio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Tor Bella Monaca pusher tradito da un “selfie”

FrosinoneToday è in caricamento