Roma, a Tor De’ Cenci continuano i controlli . Tre persone arrestate negli ultimi giorni

Si intensificano i controlli nelle aree a sud del Grande Raccordo Anulare, da parte dei Carabinieri della Stazione di Roma Tor de’ Cenci che nella giornata di ieri hanno arrestato 3 persone. Nello specifico all’interno del Campo Nomadi di Castel...

SAN PIETRO - Carabinieri in via Crescenzio

Si intensificano i controlli nelle aree a sud del Grande Raccordo Anulare, da parte dei Carabinieri della Stazione di Roma Tor de’ Cenci che nella giornata di ieri hanno arrestato 3 persone. Nello specifico all’interno del Campo Nomadi di Castel Romano è stato arrestato un 36 originario della Bosnia Erzegovina per evasione dagli arresti domiciliari.

Nel quartiere di Spinaceto, nel complesso di edilizia di Via Salvatore Lorizzo, un 45enne romano con numerosi precedenti, attualmente agli arresti domiciliari, è stato notato da una pattuglia mentre si allontanava dal suo palazzo di residenza. Alla vista dei miliari il 45enne ha provato a fuggire ma è stato raggiunto e arrestato dai Carabinieri per evasione.

A Trigoria infine, è stato arrestato per produzione di sostanze stupefacenti un 36enne romano, incensurato, che sul balcone della sua abitazione stava coltivando 3 piante di marijuana del peso complessivo di 2,5 chilogrammi. L’uomo, che da tempo aveva attirato l’attenzione dei militari, stava coltivando le piante su un terrazzo lontano da occhi indiscreti; all’interno della sua abitazione, a seguito di un’accurata ispezione, sono stati rinvenuti, oltre alle piante, due kit di fertilizzanti e una piccola quantità di sostanza stupefacente già essiccata e pronta per essere consumata.

Come disposto dall’autorità giudiziaria, gli arrestati attendono il processo con rito direttissimo.

FIANO ROMANO – RAPINARONO UN NOTO NEGOZIO DI COSMETICI E FUGGIRONO CON UN’AUTO RUBATA. CARABINIERI ARRESTANO DUE PERSONE.

I Carabinieri della Stazione di Fiano Romano hanno arrestato, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Rieti, due giovani italiani per rapina aggravata e ricettazione.

Nella serata dello scorso 24 giugno, i due malviventi, un 31enne e un 39enne, già noti alle forze dell’ordine, originari di Castelnuovo di Porto (RM), avevano rapinato, armati di pistola, un punto vendita di una nota catena di negozi di prodotti per la casa e cosmetici, di Fiano Romano, facendosi consegnare la somma di circa 1.000 euro, per poi fuggire a bordo di un’autovettura, risultata rubata il giorno prima a Roma, in località Prima Porta. Le indagini e, soprattutto, l’analisi delle immagini acquisite dall’impianto di videosorveglianza, hanno consentito ai Carabinieri di raccogliere gravi e determinanti indizi a carico dei due malviventi che sono stati trovati ancora in possesso degli abiti indossati al momento della rapina.

Il 31enne è stato portato in carcere a Rieti mentre il 39enne è stato posto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione, a disposizione dell’A.G. di Rieti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento