Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Roma, a Tor di Quinto rubano mazze da golf ma vengono arrestati

Si sono introdotti in un centro sportivo in zona Tor di Quinto e hanno rubato numerose mazze da golf ma, quando si stavano allontanando, sicuri ormai di averla fatta franca, sono stati bloccati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma.

Si sono introdotti in un centro sportivo in zona Tor di Quinto e hanno rubato numerose mazze da golf ma, quando si stavano allontanando, sicuri ormai di averla fatta franca, sono stati bloccati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma.

In manette, con l'accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti due cittadini romeni, di 38 e 40 anni, senza fissa dimora e con precedenti.

Intervenuti in via del Baiardo, a seguito di segnalazione giunta al NUE 112, i Carabinieri hanno notato il cancello del centro sportivo forzato ed aperto.

Durante l'ispezione interna, i militari hanno colto in flagranza i due malviventi che tentavano di allontanarsi con alcuni borsoni in spalla e li hanno prontamente fermati e ammanettati.

Recuperata anche la refurtiva, numerose mazze da golf e altro materiale sportivo.

Gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

SAN BASILIO - DURO COLPO DEI CARABINIERI ALLA PIAZZA DI SPACCIO.

SCOPERTA UN'ABITAZIONE UTILIZZATA COME CENTRO DI STOCCAGGIO DELLA DROGA. RINVENUTI 5 KG DI STUPEFACENTE, UNA PRESSA IDRAULICA PER IL CONFEZIONAMENTO E UN' AUTOVETTURA CON UN NASCONDIGLIO PER IL TRASPORTO. ARRESTATI 5 TRAFFICANTI, UNO FACEVA DA "VEDETTA".

E' un duro colpo alle piazze di spaccio nel quartiere San Basilio quello assestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro che hanno individuato un'abitazione utilizzata come centro di stoccaggio della droga e rinvenuto 5 kg di sostanze stupefacenti. In manette 5 trafficanti italiani, due di origini calabresi e tre romani, di età compresa tra i 21 e 60 anni, senza occupazione.

Indagando negli ambienti della droga del quartiere e "conoscendo" già tre degli arrestati per i loro precedenti specifici, i Carabinieri hanno localizzato un'abitazione, in via Pievebovigliana.

Attenti servizi di osservazione hanno permesso di notare davanti all'ingresso uno dei cinque che faceva la "vedetta" e che ad ogni movimento sospetto avvisava i suoi complici all'interno. Ieri pomeriggio, un mirato blitz, con i Carabinieri che sono entrati calandosi da un terrazzo del condominio adiacente, ha permesso di bloccare la "vedetta", colto alle spalle, e di accedere nell'abitazione.

All'interno, i Carabinieri hanno colto gli altri 4 trafficanti intorno ad un tavolo, intenti a tagliare e confezionare la droga.

Ammanettati i 5, i militari hanno poi eseguito un'accurata ispezione ai locali, dove hanno rinvenuto 1,6 kg di cocaina, 2 kg di hashish e 1,4 kg di marijuana, una pressa idraulica per la confezione sottovuoto della droga e materiale per il taglio. I Carabinieri hanno trovato anche le chiavi di un'autovettura, parcheggiata sotto l'abitazione. I trafficanti la utilizzavano per il trasporto della droga che nascondevano in un vano ricavato nel cruscotto, al posto del dispositivo airbag lato passeggero.

Sequestrato quanto rivenuto, i Carabinieri hanno portato i 5 arrestati in carcere a Regina Coeli. Per loro l'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Tor di Quinto rubano mazze da golf ma vengono arrestati

FrosinoneToday è in caricamento