menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, ad Ostia arrestati due uomini che violentano e sequestrano per due giorni una ragazza polacca

Nella giornata di ieri, a seguito di una intensa attività investigativa, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Ostia hanno arrestato due cittadini romeni, di 34 anni e 35 anni, entrambi con precedenti e senza fissa dimora, per...

Nella giornata di ieri, a seguito di una intensa attività investigativa, i Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Ostia hanno arrestato due cittadini romeni, di 34 anni e 35 anni, entrambi con precedenti e senza fissa dimora, per violenza sessuale e sequestro di persona ai danni di una ragazza polacca di 24 anni.

Il tutto è successo la sera dello scorso 1 agosto, quando la donna, con evidenti segni di violenza su tutto il corpo, ha chiesto aiuto entrando in un ristorante situato a ridosso della pineta di Castelfusano. Subito sono stati allertati i soccorsi e i Carabinieri hanno acquisito la descrizione dei due malviventi e hanno dato inizio ad una vera e propria caccia all'uomo con massicci controlli all'interno della pineta, riuscendo ad individuare la baracca dove era avvenuta la violenza.

La vittima, da qualche anno in Italia e senza una fissa dimora nella Capitale, ha raccontato che la mattina del 31 luglio si era diretta alla stazione della metropolitana "Lido Centro" in attesa di un autobus per recarsi all'Eur.

Qui, i due uomini, vedendola in difficoltà, le si sono avvicinati e si sono offerti di aiutarla per accompagnarla all'Eur. Con delle scuse, i due malviventi l'hanno indotta a seguirli e, fatte poche centinaia di metri in direzione di Castelfusano, l'hanno aggredita trascinandola in una baracca all'interno della pineta di Ostia. Qui la donna è stata violentata e picchiata, venendo costretta a rimanere segregata dai due malviventi per due giorni, e solo approfittando di un momento di distrazione dei suoi aguzzini è riuscita a scappare e a chiedere aiuto.

Dalle indagini svolte, i Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Ostia sono riusciti ad identificare i due uomini, già noti alle forze dell'ordine, e nella giornata di ieri li hanno assicurati alla giustizia. Durante la mattinata è stato arrestato il primo che si stava nascondendo nella pineta, mentre poche ore dopo hanno arrestato anche il secondo bloccandolo ad una fermata dell'autobus vicino alla stazione metro "Lido Centro".

I due arrestati sono stati accompagnati presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell'Autorità Giudiziaria e dovranno rispondere del reato di violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona e lesioni personali.

EUR - CARABINIERI ARRESTANO 4 UOMINI PER RISSA.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno arrestato quattro cittadini romeni, rispettivamente di 23, 32, 33 e 34 anni, tutti già conosciuti alle forze dell'ordine e senza fissa dimora, con l'accusa di rissa aggravata.

La scorsa notte, in preda a fumi dell'alcool, in piazzale Enrico Fermi, i quattro hanno ingaggiato una furibonda rissa, colpendosi reciprocamente con calci e pugni.

Alcuni testimoni hanno contattato il "112" e i Carabinieri sono intervenuti riportando la calma e bloccando i contendenti.

I rissanti, trasportati all'ospedale "C.T.O. Andrea Alesini", sono stati medicati e dimessi con prognosi che vanno dai 2 ai 7 giorni.

Subito dopo, sono stati trattenuti in camera di sicurezza, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

GROTTAROSSA - CARABINIERI DENUNCIANO 5 CITTADINI ROMENI PER VIOLAZIONE DI DOMICILIO E RICETTAZIONE.

Ieri pomeriggio, nel corso di uno specifico servizio di controllo volto a contrastare le occupazione abusive di terreni e abitazioni, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale hanno denunciato a piede libero 5 cittadini romeni, di età compresa tra i 19 e i 45 anni, senza fissa dimora, con l'accusa di violazione di domicilio e ricettazione.

I militari hanno sorpreso i 5 mentre si introducevano clandestinamente all'interno di un immobile, di via Valle Vescovo, di proprietà di un cittadino brasiliano, tentando anche di fuggire alla vista dei militari senza però riuscirci.

A seguito della perquisizione personale sono stati trovati in possesso di alcuni attrezzi da giardinaggio rubati che sono stati sequestrati in attesa di essere riconsegnati ai legittimi proprietari.

Dopo la denuncia i 5 sono stati rilasciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento