menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, al Circo Massimo arrestati due rapinatori che bloccano una turista cinese per derubarla del portafogli

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due cittadini romeni di 32 e 33 anni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e già conosciuti alle forze dell’ordine, con l’accusa di rapina impropria in...

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due cittadini romeni di 32 e 33 anni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e già conosciuti alle forze dell'ordine, con l'accusa di rapina impropria in concorso.

I due sono entrati in azione in via dei Cerchi, zona Circo Massimo, dove hanno tentato di rubare il portafogli ad una turista cinese di 32 anni che però se n'è accorta.

La reazione della ragazza ha indotto uno dei due a bloccarla, trattenendola per le braccia mentre l'altro tentava di sfilarle dalle tasche il portafogli.

Una pattuglia di Carabinieri in transito ha visto la scena e si è precipitata sui due malviventi riuscendo a bloccarli.

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita alla turista che, oltre al grande spavento, non ha riportato conseguenze fisiche.

I due cittadini romeni, invece, sono stati portati in caserma, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.. TRUFFE ON LINE - CARABINIERI ARRESTANO UOMO CHE VENDEVA SU INTERNET PARTI DI MOTO RUBATE.

I Carabinieri della Stazione Roma Casalbertone hanno arrestato un cittadino romano di 35 anni, già conosciuto alle forze dell'ordine, che vendeva su internet pezzi di moto-scooter rubati. L'uomo smontava sia le parti meccaniche che la carrozzeria di moto e scooter rubati e li metteva in vendita, con relative foto, su un famoso sito di annunci in internet, estraneo alla vicenda.

I Carabinieri sono giunti a lui a seguito di un'attività d'indagine scaturita dalla denuncia di un ragazzo a cui avevano rubato uno scooter di grossa cilindrata e che aveva riconosciuto alcuni pezzi particolari messi in vendita in rete.

I militari, constatato quanto esposto, fingendosi interessati all'acquisto, hanno risposto all'inserzione concordando un appuntamento col venditore.

Nel giorno stabilito, i Carabinieri, sotto la veste di clienti, hanno incontrato l'autore dell'inserzione e, dopo essersi qualificati, hanno ispezionato un garage in suo uso, al cui interno sono state rinvenute le carcasse, i telai e alcune parti smontate di almeno 3 motocicli denunciati rubati ed altre parti meccaniche e di carrozzeria di numerosi motocicli sulla cui provenienza sono ancora in corso accertamenti.

Tutto il materiale è stato sequestrato e affidato ad un deposito giudiziario mentre l'uomo è stato portato in caserma, dove è rimasto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

fedcastello

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento