menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, al Tuscolano in 4 rapinano uomo che aveva vinto alle slot machine

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Roma Appia hanno arrestato 4 cittadini romeni, di 37, 34, 27 e 22 anni, tutti residenti a Roma e già con precedenti, per aver rapinato un cittadino ucraino di 39 anni che aveva appena vinto alle slot...

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Roma Appia hanno arrestato 4 cittadini romeni, di 37, 34, 27 e 22 anni, tutti residenti a Roma e già con precedenti, per aver rapinato un cittadino ucraino di 39 anni che aveva appena vinto alle slot machine.

La vittima, verso le 18,30, all'interno di un bar di via Tuscolana, giocando alle slot machine ha vinto la somma di 320 euro e quando è uscita dal bar con i soldi in tasca è stata raggiunta alle spalle dai 4 che lo hanno aggredito e colpito con calci e pugni, per impossessarsi della vincita.

Attivati al 112 da un testimone, i militari sono riusciti ad intervenire tempestivamente, arrestandoli tutti.

I malviventi sono stati accompagnati in caserma e trattenuti in attesa del giudizio direttissimo mentre il vincitore aggredito è stato accompagnato e ricoverato in gravi condizioni ma non in pericolo di vita presso il Policlinico Casilino, dove i medici lo hanno soccorso riscontrandogli la frattura delle ossa nasali, della mandibola, ferite multiple su tutto il corpo, trauma cranico e una contusione polmonare.

ROMA - CARABINIERI ARRESTANO DUE PAZIENTI CHE VENDEVANO DROGA NEI PRESSI DELLA CLINICA DOVE ERANO IN CURA.

I Carabinieri della Stazione Roma Ponte Milvio hanno arrestato due uomini italiani incensurati - il primo romano di 36 anni, il secondo originario di Mazara del Vallo di 30 anni - con l'accusa di traffico illecito di sostanze stupefacenti.

I due, in cura presso una clinica in via Maresciallo Caviglia, avevano dato vita ad una fiorente attività di spaccio nei pressi della struttura che li ospitava.

Quegli strani via vai erano stati segnalati ai Carabinieri che hanno avviato una immediata attività di osservazione e pedinamento, culminata ieri con l'arresto dei due pusher.

All'esito delle perquisizioni, scattate anche nelle rispettive abitazioni, i Carabinieri hanno sequestrato, complessivamente, 130 grammi di marijuana, 500 semi di canapa indiana, alcune dosi di cocaina, 33 piante di marijuana e 11.380 euro in contanti ritenuti provento della loro illecita attività.

I due spacciatori sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

VIA DELLE BOTTEGHE SCURE - CARABINIERI ARRESTANO MOTOCICLISTA CHE INVESTE UNA DONNA E SCAPPA SENZA PRESTARLE SOCCORSO. GUIDAVA SOTTO L'EFFETTO DI STUPEFACENTI.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante hanno arrestato un cittadino, domiciliato a Roma, con le accuse di guida in stato di alterazione psichico ucraino di 30 annifisica per uso di sostanze stupefacenti, omissione di soccorso, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni colpose.

Il ragazzo stava guidando la sua moto a forte velocità in via delle Botteghe Oscure quando ha investito una donna che stava camminando lungo la strada, cadendo a sua volta sul manto stradale.

I Carabinieri, in zona per un servizio di controllo, sono immediatamente intervenuti per verificare le condizioni delle parti in causa, ma nel frattempo, il 30enne è risalito a bordo della moto ed è scappato.

Ne è nato un inseguimento durante il quale i Carabinieri sono riusciti a bloccare il pirata della strada nonostante le pericolose manovre evasive da lui effettuate nel traffico.

Il cittadino ucraino, portato in all'ospedale "San Giovanni Addolorata" è risultato positivo agli esami tossicologici per oppiacei e metadone ed è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.

La vittima, un'insegnante romana di 57 anni, ha riportato ferite giudicate guaribili in 15 giorni dai sanitari dell'ospedale "Santo Spirito".

TUSCOLANO - IN 4 RAPINANO UOMO CHE AVEVA VINTO ALLE SLOT MACHINE. I CARABINIERI LI ARRESTANO GRAZIE A UNA SEGNALAZIONE GIUNTA AL 112.

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Roma Appia hanno arrestato 4 cittadini romeni, di 37, 34, 27 e 22 anni, tutti residenti a Roma e già con precedenti, per aver rapinato un cittadino ucraino di 39 anni che aveva appena vinto alle slot machine.

La vittima, verso le 18,30, all'interno di un bar di via Tuscolana, giocando alle slot machine ha vinto la somma di 320 euro e quando è uscita dal bar con i soldi in tasca è stata raggiunta alle spalle dai 4 che lo hanno aggredito e colpito con calci e pugni, per impossessarsi della vincita.

Attivati al 112 da un testimone, i militari sono riusciti ad intervenire tempestivamente, arrestandoli tutti.

I malviventi sono stati accompagnati in caserma e trattenuti in attesa del giudizio direttissimo mentre il vincitore aggredito è stato accompagnato e ricoverato in gravi condizioni ma non in pericolo di vita presso il Policlinico Casilino, dove i medici lo hanno soccorso riscontrandogli la frattura delle ossa nasali, della mandibola, ferite multiple su tutto il corpo, trauma cranico e una contusione polmonare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento