Cronaca

Roma, all’ Eur, sventata ennesima “truffa dello specchietto”. Due donne in manette

Stavano raggirando un automobilista di 86 anni mettendo in scena la classica “truffa dello specchietto”.

Stavano raggirando un automobilista di 86 anni mettendo in scena la classica "truffa dello specchietto".

Per questi motivi, due donne di 41 e 77 anni, entrambe con precedenti e di origini campane, da tempo residenti a Roma, sono state arrestate dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma EUR con l'accusa di truffa.

Le malviventi erano riuscite ad avvicinare l'anziana vittima in via Cina, mentre si trovava alla guida della sua auto, facendole credere che, poco prima, circolando nel traffico cittadino, avesse urtato la loro auto danneggiandola.

L'uomo, in buona fede, si è fermato per verificare l'entità del danno e quando stava per tirare fuori dalle tasche i 90 euro richiesti dalle donne per "chiudere bonariamente" la vicenda, sono intervenuti i Carabinieri che, da lontano, stavano assistendo alla scena avendo subodorato cosa stesse accadendo alla povera vittima.

Restituito il denaro all'86enne, i Carabinieri hanno sequestrato l'auto delle 2 truffatrici che, durante la perquisizione, sono state trovate in possesso anche di una grossa pietra con evidenti tracce di vernice, presumibilmente da loro utilizzata per simulare gli urti e danneggiare i veicoli delle vittime designate.

Le imbroglione sono state poste nelle rispettive abitazioni agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

PINETA DI CASTELFUSANO, OSTIA (RM)

Foto 1

A seguito dell'intensificazione dell'attività di prevenzione e contrasto degli incendi boschivi, nella serata di ieri i Carabinieri del Gruppo Forestale di Roma hanno arrestato un 63enne del luogo poiché sorpreso in flagrante poco dopo aver appiccato un incendio nella pineta di Castel Fusano.

L'uomo, oggetto di osservazione da alcune ore, è stato visto introdursi con fare sospetto all'interno della pineta per poi uscirne poco dopo. I militari operanti, dopo averlo seguito per un tratto, hanno trovato in zona un rudimentale ordigno formato da un volantino arrotolato. Hanno immediatamente spento le fiamme che si stavano sviluppando, per continuare l'inseguimento.

Il piromane è stato così fermato poco lontano. Dalla perquisizione del suo veicolo sono state rinvenute le rimanenti pagine del volantino pubblicitario utilizzato per far divampare il fuoco.

Si è proceduto al suo arresto e al suo trasferimento in carcere con l'incriminazione di "incendio boschivo" doloso.

I servizi di pattugliamento dei Carabinieri del Gruppo Forestale e del Comando Provinciale di Roma proseguiranno per tutta l'estate al fine di prevenire il verificarsi di ulteriori analoghi episodi.

IMGP2601

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, all’ Eur, sventata ennesima “truffa dello specchietto”. Due donne in manette

FrosinoneToday è in caricamento