Roma, alla Cecchignola smontava moto rubate e utilizzava le parti per aggiustare quelle degli amici. arrestato “meccanico fai da te

Aveva la passione dei motori e si dilettava a smontare e assemblare moto e scooter all’interno del suo garage privato. Peccato che le parti utilizzate per aggiustare le moto degli amici fossero riciclate da veicoli rubati.

Aveva la passione dei motori e si dilettava a smontare e assemblare moto e scooter all’interno del suo garage privato. Peccato che le parti utilizzate per aggiustare le moto degli amici fossero riciclate da veicoli rubati.

A scoprire “l’officina illegale” sono stati i Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola che hanno arrestato l’uomo, 51enne romano con precedenti, con l’accusa di riciclaggio.

I Carabinieri hanno notato un via vai del 51enne all’interno di un garage, in via Francesco Lanza, ma la cosa che più li ha insospettiti è stata la diversità di moto che l’uomo portava al suo interno.

Ieri pomeriggio, i militari sono intervenuti e hanno trovato l’uomo a smontare uno scooter e a rimontare alcune parti su un altro veicolo.

Gli accertamenti eseguiti hanno permesso di constatare che la moto che veniva smontata era stata denunciata rubata nel gennaio 2011 e che, le sue parti servivano per aggiustare quella di un suo conoscente.

Il “meccanico fai da te” è stato arrestato e portato in caserma, e i veicoli sono stati sequestrati.

TRULLO – CARABINIERI SCOPRONO SERRA DI MARIJUANA FAI-DA-TE IN TRE BOX DI UN COMPLESSO IMMOBILIARE DI VIA MONTE CUCCO. SEQUESTRATI 2,3 KG DI CANNABIS INDICA.

Una rigogliosa serra di marijuana è stata scoperta dai Carabinieri delle Stazioni Roma Villa Bonelli e Roma San Pietro in tre box auto di un complesso di via di Monte Cucco, al Trullo.

Nel garage, i “coltivatori diretti”, al momento rimasti sconosciuti visto che il tutto il complesso immobiliare – di proprietà di una società sportiva - risulta in amministrazione giudiziaria dal 2012 a seguito di sentenza fallimentare, avevano allestito delle serre artigianali dove i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato, oltre a 2,3 Kg di marijuana, materiale per la coltivazione, fertilizzanti, lampade alogene e un impianto di areazione.

I box/serra erano alimentati da energia elettrica fraudolentemente sottratta tramite un allaccio abusivo alla rete pubblica, messo in sicurezza da personale dell’Acea intervenuto su richiesta dei militari.

Tutto il materiale è stato sequestrato mentre sono tuttora in corso le indagini finalizzate all’identificazione dei responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento