menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, alla Salaria direttrice di banca consegna ai carabinieri un truffatore che tentava di cambiare un assegno con un documento contraffatto

I Carabinieri della Stazione Roma Salaria hanno arrestato un uomo di 35 anni, proveniente dalla provincia di Caserta e già conosciuto dalle forze dell’ordine, con l’accusa di possesso di documento di identificazione falso.

I Carabinieri della Stazione Roma Salaria hanno arrestato un uomo di 35 anni, proveniente dalla provincia di Caserta e già conosciuto dalle forze dell'ordine, con l'accusa di possesso di documento di identificazione falso.

L'uomo è stato smascherato dalla direttrice di una banca di via Salaria, dove si era presentato per porre all'incasso un assegno dell'importo di 960 euro.

Alla richiesta di esibire un documento per verificare la corrispondenza con l'intestatario del titolo, il 35enne ha mostrato una carta di identità la cui autenticità ha destato più di qualche dubbio.

Così la responsabile della filiale con una scusa ha trattenuto il sospettato e ha subito chiamato i Carabinieri della Stazione Roma Salaria che, giunti sul posto, hanno potuto effettivamente constatare che il documento era stato palesemente contraffatto per poter cambiare l'assegno intestato ad una ignara persona.

L'uomo è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo, mentre proseguono gli accertamenti per verificare la provenienza dell'assegno, probabilmente trafugato.

CAMPO DE' FIORI - CARABINIERI SCOPRONOE ARRESTANO GIOVANI LADRE D'APPARTAMENTO.

Nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Farnese hanno arrestato due giovani ragazze nomadi di 14 anni, entrambe con numerosi precedenti e provenienti dall'insediamento di via di Salone, con l'accusa di tentato furto aggravato in concorso.

Le giovani - ma esperte - ladruncole sono state sorprese in un palazzo di piazza della Pollarola, a due passi da Campo dé Fiori, mentre, con lastre e altri attrezzi, stavano tentando di introdursi in un appartamento.

Tutto il materiale in loro possesso è stato sequestrato mentre le giovani nomadi sono state accompagnate nel Centro di Prima Accoglienza per minori di via Virginia Agnelli, dove rimarranno a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento