Cronaca

Roma, all’Esquilino tre cittadini romeni prelevano denaro con un bancomat rubato a un turista

Tre cittadini romeni, due uomini ed una donna, rispettivamente di 34, 38 e 36 anni, nella Capitale senza fissa dimora, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, con l’accusa di utilizzo...

Tre cittadini romeni, due uomini ed una donna, rispettivamente di 34, 38 e 36 anni, nella Capitale senza fissa dimora, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, con l'accusa di utilizzo fraudolento di carte di credito e ricettazione. Ieri pomeriggio, i tre sono stati notati dai militari in via Carlo Alberto, nel quartiere Esquilino, mentre stavano effettuavano ripetuti prelievi di contante da uno sportello bancomat e li hanno controllati.

I militari hanno scoperto che la carta di credito in possesso dei romeni era intestata ad un cittadino tedesco, nella Capitale per turismo, che ne aveva denunciato il furto.

La successiva perquisizione personale ha permesso ai Carabinieri di rinvenire e recuperare anche 2350 euro circa in denaro contante che i malfattori avevano già prelevato dal conto del turista straniero.

Dopo l'arresto, i tre sono stati accompagnati in caserma, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

VIA CIPRO - AGGREDISCE A CALCI E PUGNI UNA CITTADINA CINESE PER RAPINARLE LA BORSA. 18ENNE CITTADINO ROMENO ARRESTATO DAI CARABINIERI.

La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino romeno di 18 anni, incensurato, con l'accusa di rapina aggravata. In via Cipro, il giovane ha avvicinato una 24enne cittadina cinese e nel tentativo di portarle via la borsa, l'ha aggredita, colpendola ripetutamente con calci e pugni. La pronta reazione della vittima ha fatto desistere il malfattore, costretto alla fuga a mani vuote, anche per l'immediato arrivo di una pattuglia dei Carabinieri, intervenuta a seguito di una chiamata giunta al 112. I Carabinieri hanno poi rintracciato ed arrestato il 18enne, poco lontano.

La vittima invece soccorsa ed accompagnata presso l'ospedale "S. Carlo di Nancy", a causa delle contusioni riportate, ne avrà per almeno 5 giorni. Il rapinatore arrestato dai militari è stato accompagnato in caserma e trattenuto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

QUARTIERE AFRICANO - VENDONO PESCE AVARIATO A UN RISTORANTE CINESE. 3 PERSONE DENUNCIATE DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione di Roma viale Eritrea e del N.A.S. di Roma hanno denunciato a piede libero tre persone accusate di avere proceduto alla compravendita di prodotti stoccati in cattivo stato di conservazione. Si tratta di due cittadini romani di 34 e 52 anni e di un cittadino cinese di 33 anni, titolare di un ristorante cinese, i quali sono stati controllati mentre perfezionavano la compravendita di un tonno del peso di circa 50 kg, palesemente in cattivo stato di conservazione. In sostanza, i due italiani stavano vendendo sottocosto la merce oramai non più commerciabile al titolare del ristorante.

La successiva perquisizione a bordo del mezzo in uso ai due romani, ha consentito ai Carabinieri di rivenire e sequestrare altri quattro tonni conservati in condizioni non idonee al trasporto e alla conservazione degli alimenti che, evidentemente, i due stavano cercando di piazzare sul mercato.

Complessivamente i Carabinieri hanno sequestrato 250 chili di merce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, all’Esquilino tre cittadini romeni prelevano denaro con un bancomat rubato a un turista

FrosinoneToday è in caricamento