Cronaca

Roma, all'Eur da fuoco all'auto dell'ex. Non si rassegna alla fine della loro storia d'amore

L’ennesima storia d’amore finita male dove uno dei due non si rassegna alla separazione ed inizia a perseguitare l’altro.  La vittima, una donna di 37 anni, dopo un periodo di convivenza con un uomo più grande di lei di 11

L'ennesima storia d'amore finita male dove uno dei due non si rassegna alla separazione ed inizia a perseguitare l'altro. La vittima, una donna di 37 anni, dopo un periodo di convivenza con un uomo più grande di lei di 11 anni, dalla cui unione è nata anche una figlia che oggi ha 9 anni, nel 2006 decide di interrompere il rapporto sentimentale a causa del comportamento violento dell'uomo che oltre ad essere dedito all'uso di sostanze stupefacenti, è solito ubriacarsi.

A gennaio di quest'anno la donna si presenta nel Commissariato di San Paolo dove sporge denuncia per il danneggiamento della propria autovettura e del ciclomotore del suo nuovo compagno, parcheggiato a pochi metri di distanza, trovati semidistrutti dalle fiamme in via della Pisana.

La vittima fa presente agli investigatori che già nel mese di febbraio 2013 aveva subito un danneggiamento simile ma di non avere sospetti su alcuno.

Le successive indagini però, affidate agli agenti del settore anticrimine, diretti dal dr. Filiberto Mastrapasqua, hanno evidenziato una situazione molto diversa da quella rappresentata dalla denunciante. Ben presto infatti i poliziotti hanno scoperto che l'incendio dell'autovettura era soltanto l'epilogo di altri e numerosi atti persecutori portati a termine dall' ex compagno che, dopo la separazione, aveva iniziato a vessare la sua ex con numerose e sempre più frequenti minacce.

Dal racconto della vittima gli investigatori sono riusciti ad appurare che tale rabbiosa astiosità si era acutizzata nell'ultimo periodo, da quando cioè, la donna ha intrapreso una nuova relazione sentimentale e le minacce, sempre più pesanti, le erano state rivolte anche in presenza della figlia minore.

Spesso poi, come confermato anche da alcuni testimoni, l'uomo effettuava degli appostamenti sotto casa della donna al fine di impaurirla e sottoporla ad un profondo stress psicofisico.

Per quanto è emerso durante le indagini e a seguito dell' autorizzazione della competente Autorità Giudiziaria, V.G., queste le iniziali del nome dell'uomo, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Allo stesso sono state ritirate numerose armi detenute presso l'abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, all'Eur da fuoco all'auto dell'ex. Non si rassegna alla fine della loro storia d'amore

FrosinoneToday è in caricamento