Roma, ancora tante emozioni per Nino Benvenuti a 50anni dall'incontro del Madison

di  Giancarlo Flavi Un amarcord pieno di emozioni e di gioie per un grande campione italiano come Nino Benvenuti quello che si è vissuto all’interno del salone di rappresentanza del Coni a Roma, dove è stato festeggiato “L’oro dei Cinquanta” a...

Benvenuti

di Giancarlo Flavi

Un amarcord pieno di emozioni e di gioie per un grande campione italiano come Nino Benvenuti quello che si è vissuto all’interno del salone di rappresentanza del Coni a Roma, dove è stato festeggiato “L’oro dei Cinquanta” a cura di Anita Madaluni.

Benvenuti

“Mezzo secolo da quella notte al Madison Squadre Garden di New York. L’Italia sul ring nel mondo” che Tony Renis ha ricordato cosi: “ Io c’ero. Sono salito sul ring dopo la tua vittoria e mi è arrivato un pugno non so da chi, ma ero felice cosi, poi ci siamo visti a cena”. Invece l’attore Franco Nero ha ricordato: “ stavo in America a girare un film, ho imposto a tutta la troupe americana di fermarsi due ore per ascoltare in diretta Radio la grande vittoria di Nino”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Presidente del Coni, Malagò ha invece ricordato, che lui aveva sette anni, ma il padre partì per New York con l’aereo per seguire l’incontro, poi il giorno dopo a scuola si parlava di questa cosa, ma ero troppo piccolo per capire”. Insomma, una serie di ricordi portati molto bene sul “ring” del salone d’onore da personaggi, noti e meno noti e Gianni Minà ha riferito che: "Nino con la sua splendida vittoria ci ha reso orgogliosi" ed ha ricordato un episodio di quanto l’altro grande pugile Monzon gli ha riferito che l’avversario più ostico è stato proprio Griffith. Sul palco anche Gianni Rivera che ha parlato dei “veri valori dello sport e Nino è stato uno che li ha saputi esprimere anche con uno sport molto duro”. Poi il prof. Mario Alì (presidente Accademia belle arti di Roma) ha tratteggiato il pugilato attraverso l’arte, dall’antichità fino ad arrivare Nino; mentre Dario Salvatori, ha ricordato che ai tempi delle vittorie di Nino in Italia troneggiavano dei brani musicali quali “Sta sera mi butto” cantata da Roki Roberts. Pugni Chiusi, con i Ribelli e Un Mondo D’amore con Gianni Morandi. In sala vi era Don Bachi che ha cantato a cappella e l’autore delle musiche del filmato andato all’inizio della serata Marcos Vinicius “Nino: Ring melody- Corde e ricordi”. Enrica Buonacorti ha consegnato “il Guanto d’oro” a Nino Benvenuti in una sala piena di personaggi e giornalisti: Renzo Arbore, Lando Buzzanca, Pino Insegno, la contessa De Blank e la figlia Giada, il Principe Guglielmo Giovannelli e giovane moglie e tantissimi altri personaggi che hanno voluto rivivere quell’emozione del signore della box italiana e mondiale .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento