Roma, arrestano uomo che coltivava 250 piante di marijuana in casa. Rinvenuta anche una molotov

Indagando negli ambienti della droga, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un cittadino italiano di 50 anni, incensurato, che in una villetta di Ardea, alle porte di Roma, aveva trasformato tre stanze in serre per la...

Indagando negli ambienti della droga, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un cittadino italiano di 50 anni, incensurato, che in una villetta di Ardea, alle porte di Roma, aveva trasformato tre stanze in serre per la coltivazione di ben 250 piante di marijuana, complete di un complesso impianto di ventilazione e lampade riscaldanti, oltre ad aree utilizzate per l’essiccazione della sostanza.

I Carabinieri hanno anche accertato che la corrente elettrica che alimentava l’intera attrezzatura per la coltivazione illegale era fornita da un allaccio abusivo alla rete pubblica e convogliata all’interno della casa in un minuzioso quadro elettrico artigianale, altamente pericoloso.

Nel corso della perquisizione domiciliare, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pomezia, tra i numerosi prodotti chimici utilizzati come fertilizzanti e sacchi con foglie di marijuana già essiccata, hanno rinvenuto anche una bomba molotov, il cui possesso, l’uomo non è stato in grado di giustificare.

Tutto il materiale è stato sequestrato e all’appartamento sono stati apposti i sigilli.

Il malvivente è stato portato in carcere a Velletri, a disposizione della Autorità Giudiziaria.

CERENOVA – COLTIVA MARIJUANA NEL GIARDINO E AGGREDISCE I CARABINIERI. IN MANETTE UN 36ENNE ROMANO

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, nel corso di mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati inerenti gli stupefacenti, hanno arrestato T.R., romano 36enne, residente a Cerenova, che coltivava piante di marijuana nel giardino di casa.

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Torrimpietra, al termine di un’attività di indagine, hanno raccolto validi elementi sul conto del 36enne ed hanno proceduto a una accurata perquisizione presso la sua abitazione.

Nel corso della perquisizione i militari hanno rinvenuto, nel giardino, una vera e propria piantagione dove erano coltivate 17 piante di marijuana, dell’altezza compresa tra 1,5 e 3 metri.

Durante le operazioni di sequestro della piantagione, il giovane ha anche minacciato e poi aggredito i Carabinieri; è stato associato alla Casa Circondariale di Borgata Aurelia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia, alla quale dovrà rispondere di produzione di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento