Roma, arrestati i primi 5 borseggiatori del 2017

Anche nei primi giorni del nuovo anno, non si ferma l’attività antiborseggio dei  Carabinieri del Comando Provinciale di Roma per garantire sicurezza ai cittadini e ai tanti turisti che affollano la Capitale in vista dell’Epifania che nei primi...

Borseggiatori

Anche nei primi giorni del nuovo anno, non si ferma l’attività antiborseggio dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma per garantire sicurezza ai cittadini e ai tanti turisti che affollano la Capitale in vista dell’Epifania che nei primi giorni dell’anno hanno arrestato già 5 persone.

Sono state impiegate diverse pattuglie a bordo dei mezzi pubblici, nelle stazioni e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti.

Nell’area esterna della Stazione Termini, i Carabinieri della Compagnia Speciale unitamente a quelli della Stazione di Roma Piazza Dante hanno arrestato un cittadino romeno di 48 anni, senza fissa dimora, che approfittando della ressa per salire a bordo del tram della linea 5, in piazza dei Cinquecento con via Daniele Manin, ha tentato di sfilare dalle tasche di una turista italiana un costoso smart-phone. Lo straniero è stato arrestato ed il cellulare restituito alla vittima.

A piazza di Spagna, un altro cittadino romeno di 47 anni, con precedenti, è invece riuscito a sfilare il cellulare dalle tasche di un turista italiano. Poco dopo i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina sono riusciti a rintracciarlo grazie all’applicazione, trova il mio cellulare, che la vittima aveva installato. Anche in questo caso il ladro è stato arrestato e la refurtiva riconsegnata alla vittima.

Nel primo pomeriggio di ieri, due cittadini del Mali, di 26 e 33 anni, disoccupati e incensurati, sono stati arrestati per aver rubato il portafoglio ad una turista straniera. I due dopo aver commesso il furto sono fuggiti, inseguiti dalla vittima, e bloccati in via del Plebiscito dai Carabinieri del Comando di Roma piazza Venezia con l’ausilio dei militari dell’Esercito in servizio di vigilanza fissa. I militari hanno recuperato la refurtiva e l’hanno riconsegnata alla vittima mentre, i due borseggiatori, sono stati accompagnati in caserma.

Infine, nella tarda serata di ieri, in via delle Muratte, un cittadino algerino di 37 anni, disoccupato e senza fissa dimora, con precedenti, si è dato alla fuga dopo aver sottratto la borsa ad una donna italiana, di 50 anni, a Roma per turismo. I Carabinieri della Stazione di Roma via Vittorio Veneto, intervenuti su segnalazione della vittima, sono riusciti in breve tempo a rintracciare e arrestare l’uomo, recuperando la borsa d il suo contenuto.

Tutti gli arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere condotti in Tribunale per il rito direttissimo.

PIAZZA NAVONA – RUBA LA GIACCA DI UN TURISTA AMERICANO NELLA CHIESA DI SANT’AGNESE IN AGONE, ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Un 41enne romano, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma piazza Farnese e del 7° Reggimento “Trentino Alto Adige” con l’accusa di furto aggravato.

L’uomo è entrato nella chiesa di Sant’Agnese in Agone, ubicata in piazza Navona, riuscendo ad appropriarsi del giaccone di un turista americano di 58 anni appoggiato su una delle panche della navata.

La fuga a gambe levate del malvivente dalla chiesa ha immediatamente messo in allarme i Carabinieri, impiegati nella piazza nell’ambito del piano straordinario di rinforzo e controllo del territorio dedicato alla Capitale, che lo hanno bloccato dopo alcuni metri.

Nel frattempo, la vittima era uscita dalla chiesa lamentando il furto appena subìto.

La giacca, contenente documenti ed effetti personali, è stata recuperata e restituita al proprietario mentre per il pregiudicato 41enne sono scattate le manette ai polsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo si trova, ora, agli arresti domiciliari nella sua abitazione in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento