Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Roma, arrestato l'uomo che ha sparato ai tifosi napoletani prima della finale di Coppa Italia

Terminato l’incontro di calcio Fiorentina vs Napoli finale di Coppa Italia “Tim Cup” 2013/2014. Oltre 62.000 sono stati gli spettatori presenti all’evento. In merito ai gravi fatti di sangue accaduti prima dell’inizio della partita le indagini...

Terminato l'incontro di calcio Fiorentina vs Napoli finale di Coppa Italia "Tim Cup" 2013/2014. Oltre 62.000 sono stati gli spettatori presenti all'evento. In merito ai gravi fatti di sangue accaduti prima dell'inizio della partita le indagini, svolte dagli uomini della Questura, hanno portato all'arresto per tentato omicidio di D.D.S., 48 enne romano, con precedenti di Polizia, titolare di un esercizio commerciale, mentre si stanno valutando le posizioni degli altri soggetti partecipanti alla rissa al fine di stabilire le responsabilità di ognuno.

Da una prima ricostruzione effettuata dagli investigatori sembra che il D.D.S. abbia provocato i tifosi napoletani lanciando nei loro confronti dei fumogeni. Alla loro violenta reazione l'uomo avrebbe risposto esplodendo dei colpi d'arma da fuoco.

La partita, che si è svolta regolarmente, è iniziata con ritardo in quanto ai supporters napoletani sono state fornite notizie circa lo stato di salute dei feriti. Si devono inoltre registrare cinque appartenenti alle Forze dell'Ordine, oltre due steward, rimasti feriti durante l'afflusso nel tentativo di impedire che le opposte tifoserie venissero a contatto.

Un trentatreenne tifoso napoletano è stato arrestato per resistenza violenza e lesioni a P.U. e sanzionato con un Daspo per cinque anni, mentre altri due supporters del Napoli sono stati denunciati, uno per resistenza a P.U. l'altro per possesso di petardo, e sanzionati con Daspo.

Poco prima dell'inizio della partita, valevole per la finale di Coppa Italia TIM Cup 2014, 3 persone sono state soccorse dalla polizia dopo essere rimaste ferite nei pressi dello Stadio Olimpico. 2 sono state trasportate all'ospedale Villa San Pietro, si tratta di un ragazzo di 30 anni, ferito al torace, in codice rosso ed un uomo di 43 anni, colpito alla mano destra, entrambi attinti da colpi d'arma da fuoco.

Una terza persona, di 32 anni, è stata trasportata d'urgenza all'ospedale Santo Spirito con ferite da colpi d'arma da fuoco ad un braccio e ad una mano. È stata recuperata una pistola presumibilmente usata per i ferimenti. Gli investigatori stanno provvedendo ad ascoltare alcuni testimoni.

Al momento il triplice evento non sembra essere collegato a scontri tra tifosi, ma avrebbe cause occasionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, arrestato l'uomo che ha sparato ai tifosi napoletani prima della finale di Coppa Italia

FrosinoneToday è in caricamento