menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
???????????????????????????????-71

???????????????????????????????-71

Roma Centro, nomadi bloccate mentre si aggirano in via del corso armate di cacciaviti e lastra di plastica

Nel corso di alcuni controlli del centro storico, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno fermato due nomadi minorenni, di 16 e 17 anni, di origini bosniache, domiciliate ad Aprilia, entrambe già note alle forze dell’ordine.

Nel corso di alcuni controlli del centro storico, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno fermato due nomadi minorenni, di 16 e 17 anni, di origini bosniache, domiciliate ad Aprilia, entrambe già note alle forze dell'ordine.

I militari seguendo i loro spostamenti, le hanno notate mentre, con atteggiamento sospetto controllavano i portoni di accesso ai condomini su via del Corso e vie limitrofe. Fermate per un controllo a seguito della perquisizione personale sono state trovate in possesso di due grossi cacciaviti, di un paio di forbici e di una lastra di plastica rigida di piccole dimensioni, attrezzi notoriamente utilizzati per scassinare le porte degli appartamenti, motivo per il quale sono state denunciate per possesso di arnesi atti allo scasso.

Accompagnate in caserma per effettuare ulteriori accertamenti sulle loro identità, i militari hanno scoperto che nei confronti della 17enne, pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni dell'Aquila, emesso ad agosto del 2015, per reati contro il patrimonio.

Successivamente la 16enne è stata affidata ai genitori mentre la 17enne è stata affidata ad una casa famiglia dell'Aquila, come disposto dall'Autorità Giudiziaria competente.

Gli arnesi da scasso sono stati sequestrati e custoditi presso la Stazione Carabinieri in attesa di essere versati presso l'ufficio competente.

PIRAMIDE - ACCERCHIANO LA VITTIMA ALLA FERMATA ATAC TENTANDO DI RUBARLE IL PORTAFOGLIO. CARABINIERI ARRESTANO 4 BORSEGGIATORI.

I Carabinieri della Stazione Roma Nomentana hanno arrestato quattro cittadini bosniaci, di età compresa tra i 36 e i 40 anni e domiciliati in un insediamento in zona Settebagni, per tentato furto aggravato in concorso.

Alla fermata ATAC in via delle Cave Ardeatine, i quattro borseggiatori hanno accerchiato una signora di 58 anni che stava salendo sul bus. Due l'hanno distratta chiedendole delle informazioni e la donna non si è accorta che gli altri due le stavano rubando il portafoglio, sfilandolo dalla borsa. Ma poco distante c'erano i Carabinieri che hanno notato la scena e sono intervenuti.

I quattro arrestati sono stati accompagnati in caserma e trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa del processo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento