Roma, come smuovere l'opinione pubblica: immagini di degrado dell'Appio Latino

Roma, 23 dicembre – Il degrado nel quartiere Appio Latino è ormai diventato una triste consuetine, e a nulla sembrano servire le innumerevoli segnalazioni per smuovere l'opinione pubblica, e soprattutto le istituzioni. E allora cosa si fa...

Degrado Appio Latino

Roma, 23 dicembre – Il degrado nel quartiere Appio Latino è ormai diventato una triste consuetine, e a nulla sembrano servire le innumerevoli segnalazioni per smuovere l'opinione pubblica, e soprattutto le istituzioni.

E allora cosa si fa? Semplicemente, si portano all'attenzione collettiva testimonianze concrete e tangibili di situazioni sempre più precarie. Si va dalla mancata cura delle piante ai marciapiedi dissestati, dalle deieizioni canine (causa principalmente dell'inciviltà umana e non dei quattro zampe) all'assenza di personale preposto alle pulizie.

Per far fronte a queste ed altrettante problematiche, diversi cittadini del quartiere, attraverso il gruppo Facebook "Sei dell'Appio Latino Se" e il Movimento Catilinario, stanno portando avanti una battaglia per sensibilizzare residenti e non al rispetto della zona e in generale alla Capitale.

Attraverso molteplici fotografie, Katia e Fabrizio del suddetto gruppo cercano di instillare negli abitanti un comportamento atto ad un vivere civile e rispettoso del bene collettivo, ma principalmente a stimolare l'interesse del Comune nel voler porre finalmente, e repentinamente, rimedio a svariati problemi accumulati nel tempo.

Le immagini relative all'incrocio di Via Acaia, Via Vetulonia e in generale i disagi nelle vie limitrofe a Piazza Zama, sono l'emblema del decadimento e dell' abbandono. Ma quello che più di tutto colpisce è la noncuranza dei cittadini che sembrano ormai lontani da pratiche di vita civilizzata.

Sabrina Spagnoli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Frosinone ancora una volta sotto i riflettori nazionali a livello enogastronomico: la Rai spiega il "metodo Dolcemascolo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento