Roma, contrasto alle bancarelle abusive. Nuovi sequestri e sanzioni

Anche oggi, gli agenti della Polizia di Stato della Divisione Polizia Amministrativa, del Commissariato Villa Glori e di Roma Capitale, Gruppo Parioli, secondo il piano previsto in una ordinanza del Questore D’Angelo, sono intervenuti presso...

Anche oggi, gli agenti della Polizia di Stato della Divisione Polizia Amministrativa, del Commissariato Villa Glori e di Roma Capitale, Gruppo Parioli, secondo il piano previsto in una ordinanza del Questore D’Angelo, sono intervenuti presso l'area antistante la stazione Ferroviaria Roma nord di piazzale Flaminio per combattere il degrado e la presenza di banchi che tentano la vendita senza titoli autorizzativi e che, dopo l'intervento del 15 giugno scorso, si erano ristabiliti nei medesimi posti.

La cosa non era passata inosservata agli agenti del reparto di Polizia Amministrativa, che in questi giorni hanno continuato ad investigare raccogliendo prove e monitorando la situazione.

Stamattina, dopo appostamenti iniziati sin dalle 7.00, gli agenti sono intervenuti delimitando le aree irregolari e controllando l'esistenza delle licenze: i controlli hanno evidenziato che dei 12 banchi presenti nel piazzale e sui marciapiedi 6 risultavano con licenza di tipo itinerante, ma posizionati in permanenza. Per tutte queste attività si è proceduto al sequestro amministrativo di tutta la merce e delle strutture di vendita, consistenti in 3.592 articoli tra scarpe, abbigliamento e bigiotteria.

Altre 6 attività, più vicine alla stazione, sono risultate regolarmente autorizzate ma occupanti una superficie di vendita maggiorata per un totale complessivo di 60 mq.: per i titolari, oltre alle sanzioni amministrative per il Codice della Strada, andranno aggiunte quelle che il municipio stabilirà a fronte dell'evasione accertata al tributo COSAP.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il totale delle sanzioni amministrative è di 30.000 Euro, a cui vanno aggiunte almeno 10.000 euro emesse dall'Ispettorato del Lavoro: gli ispettori hanno scoperto 6 persone che lavoravano in nero, tra cui un minore: sono state per questo sanzionate 6 attività per 1.500 euro ciascuna. Ad una di loro è stata notificata una nuova sospensiva che permarrà fino alla regolarizzazione del lavoratori. Altre sanzioni verranno disposte dal Municipio.

L'operazione condotta è stata decisiva per ripristinare una situazione di legalità e di ordine, restituendo anche oggi un piazzale ordinato e libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento