menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Tornatore

Giuseppe Tornatore

Roma, convalidato l’arresto dei due autori del furto a casa del regista Giuseppe Tornatore

E stato convalidato l’arresto, presso le aule di Piazzale Clodio, dei due Malviventi  di 18 e 20 anni, arrestati la notte di capodanno, dai Carabinieri del  Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Roma, autori del furto consumato nella villa...

E stato convalidato l'arresto, presso le aule di Piazzale Clodio, dei due Malviventi di 18 e 20 anni, arrestati la notte di capodanno, dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Roma, autori del furto consumato nella villa, sita nell'Aventino, del regista premio Oscar Giuseppe Tornatore.

Nel corso dell'udienza i difensori degli indagati hanno chiesto di poter esercitare i termini a difesa; pertanto, il giudice, nell'aderire alla richiesta dei difensori ha disposto che i due arrestati fossero posti agli arresti domiciliari, in attesa della prossima udienza.

TOR VERGATA - CARABINIERI BLOCCANO ROMENO CHE STAVA APPICCANDO UN INCENDIO E SCOPRONO CHE DEVE SCONTARE UNA CONDANNA IN CARCERE

Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Frascati sono intervenuti in via Yale, all'interno di un'area di pertinenza della facoltà di Scienze dell'Università di Tor Vergata, a seguito di numerose segnalazioni di cittadini che indicavano una colonna di fumo nero, ben visibile anche dal Grande Raccordo Anulare.

Arrivati nel punto segnalato, i militari hanno sorpreso un cittadino romeno di 33 anni, nella Capitale senza fissa dimora, che stava incendiando dei rifiuti per riscaldarsi in attesa di trascorrere la notte all'addiaccio.

Atteso l'intervento dei Vigili del Fuoco - che hanno spento le fiamme in breve tempo - il 33enne è stato denunciato a piede libero con l'accusa di combustione illecita di rifiuti.

Inoltre, durante il controllo eseguito in Banca Dati, i Carabinieri hanno scoperto che il 33enne era anche gravato da un ordine di esecuzione pena, emesso dal Tribunale di Roma lo scorso mese di Luglio, poiché ritenuto responsabile di violenza, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, fatti risalenti al 2009.

Il cittadino romeno è stato accompagnato nel carcere di Rebibbia dove sconterà la pena prevista dal provvedimento di 1 anno di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento