menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Prostitute

Prostitute

Roma, derubato e aggredito da due transessuali all'Eur

Gli rubano due cellulari e lo aggrediscono fino a colpirlo con una scarpa. E' accaduto ieri notte in via Nepal all'euro. I responsabili sarebbero due transessuali poi arrestati dalla Polizia di Stato.

Gli rubano due cellulari e lo aggrediscono fino a colpirlo con una scarpa. E' accaduto ieri notte in via Nepal all'euro. I responsabili sarebbero due transessuali poi arrestati dalla Polizia di Stato.

La vittima ha raccontato agli agenti intervenuti sul posto di aver dato poco prima, un passaggio ad uno degli aggressori, convinto fosse una donna. Quando però si è accorto che la persona seduta accanto a lui era un transessuale lo ha invitato a scendere.

Ripartito si è reso conto di essere stato derubato di due telefoni cellulari custoditi all'interno dell'auto.

Tornato indietro ha subito bloccato il ladro chiedendogli la restituzione dei telefoni, ma questo ha iniziato ad urlare richiamando l'attenzione di altri 2 transessuali. I due hanno iniziato a colpire la macchina con delle grosse pietre e uno di loro ha iniziato a colpirlo ripetutamente con una scarpa. Quando sono arrivati i poliziotti, sul posto erano ancora presenti due degli aggressori intenti a picchiare il malcapitato, immediatamente bloccati. Perquisiti, indosso ad uno di questi, è stato rinvenuto solo uno dei telefoni rubati, poi restituito al proprietario. Accompagnati negli uffici del Commissariato Esposizione, i due stranieri, identificati per B.S.M. e N.B., brasiliani di 28 e 30 anni, sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso. Proseguono le indagini per l'identificazione del terzo complice.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento