Roma, ferita dopo l'ennesima aggressione in famiglia, arrestato il fratello

L'uomo, un tunisino di 22 anni, stava scontando la sua pena ai domiciliari, con tanto di braccialetto elettronico. In preda all'ennesimo attacco d'ira nei confronti dei famigliari, si è scagliato con furia verso la sorella e le ha tirato un pugno...

violenza__donne

L'uomo, un tunisino di 22 anni, stava scontando la sua pena ai domiciliari, con tanto di braccialetto elettronico. In preda all'ennesimo attacco d'ira nei confronti dei famigliari, si è scagliato con furia verso la sorella e le ha tirato un pugno e vari utensili della cucina, anche un barattolo di vetro sul volto che le ha causato una profonda ferita. La donna scioccata, ha ammesso tutti i maltrattamenti, ma solo dopo che la Polizia era arrivata sul posto perché allertata da alcuni passanti, impauriti dalle grida.

L'ennesimo episodio di violenza si è scatenato ieri, come altre volte, per futili motivi o con richieste di danaro, l'ultima in ordine di tempo delle aggressioni subite dalla famiglia dell'uomo che li aveva anche minacciati di morte.

Gli agenti delle Volanti e del Commissariato Casilino, giunti all’ingresso dello stabile, hanno notato una donna seduta sui gradini del portone con il volto tumefatto e con una vistosa ferita alla testa.

Alla vista dei poliziotti, la donna non ha potuto nascondere l’accaduto ed ha ammesso di aver avuto una lite con il fratello, il quale per futili motivi, dopo averla insultata, le ha sferrato prima un pugno sul volto e poi le ha lanciato contro utensili da cucina fino a scagliarle in faccia un barattolo di vetro, che le ha provocato una vistosa ferita. Ad aprire la porta dell’appartamento agli agenti proprio il fratello della donna, il quale si è mostrato subito agitato ed aggressivo.

All’interno erano presenti anche la madre, la sorella ed un altro parente, i quali non solo hanno confermato l’accaduto, ma riferito che tale episodio era solo l’ultimo di una lunga serie, mai denunciati per paura di ritorsioni.

Accompagnato negli uffici del commissariato Casilino, E. M. 22 enne tunisino, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e per lesioni aggravate.

MR

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento