Roma, fratelli romani al “laurentino 38” rubano energia elettrica. Arrestati

I Carabinieri della Compagnia EUR hanno arrestato due fratelli romani di 29 e 31 anni con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica.

Roma, fratelli romani al “laurentino 38” rubano energia elettrica. Arrestati

I Carabinieri della Compagnia EUR hanno arrestato due fratelli romani di 29 e 31 anni con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica.

I militari hanno notato uno strano, e pericoloso, cavo “volante” che collegava una cassetta di derivazione dell’energia elettrica che alimenta l’ascensore dello stabile condominiale ove i due erano residenti, e la loro abitazione.

A quel punto i Carabinieri hanno voluto vederci chiaro e, grazie all’intervento di personale specializzato dell’ACEA, è emerso che la casa in uso ai fratelli non aveva alcuna utenza di energia elettrica attiva, benché al suo interno fossero presenti elettrodomestici di uso quotidiano.

Come è emerso poco più tardi, la corrente veniva fraudolentemente sottratta al condominio grazie a quel collegamento posticcio scoperto dai militari nei pressi dell’ascensore, il cui consumo andava a gravare sui conti del condominio stesso per diverse migliaia di kWatt.

Per i due fratelli, quindi, sono scattate le manette ai polsi e, a seguito del rito direttissimo celebrato questa mattina, sono stati rimessi in libertà in attesa di processo.

CONTROLLI ANTIDEGRADO DEI CARABINIERI NEL CENTRO DELLA CAPITALE – DENUNCIATO UN UOMO SORPRESO NELLA “BARCACCIA” IN PIAZZA DI SPAGNA MENTRE PRELEVAVA MONETINE.

Con i piedi all’interno della fontana della “Barcaccia” e le mani nell’acqua, un uomo di 43 anni, nomade di origini bosniache, è stato sorpreso, di buon mattino, dai Carabinieri della Stazione di Roma Piazza Farnese e della Compagnia Speciale nel corso di un servizio di controllo nell’area del centro storico, mirato alla tutela dei monumenti e al contrasto del degrado. Transitando in piazza di Spagna, alle prime luci dell’alba, i Carabinieri hanno notato la sagoma dell’uomo nel monumento del Bernini, riverso con le mani in avanti e sono immediatamente intervenuti invitandolo ad uscire; in mano aveva diverse monete che aveva raccolto dalla fontana, motivo per cui è stato denunciato per furto aggravato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento