Roma,  gli automezzi per le traduzioni sono da rottamare

Fuori uso da tempo, lasciati inutilizzati e rotti in giro per l’Italia e in larga parte da rottamare. E’ questa la desolante situazione del parco automezzi per le traduzioni e i piantonamenti del Polo Penitenziario di Rebibbia secondo la...

Carcere Rebibbia nuovo Compleso

Fuori uso da tempo, lasciati inutilizzati e rotti in giro per l’Italia e in larga parte da rottamare. E’ questa la desolante situazione del parco automezzi per le traduzioni e i piantonamenti del Polo Penitenziario di Rebibbia secondo la lettera/denuncia inviata dalla CGIL Fp alle direzioni delle carceri e al Prap e ripresa dal Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni.

Il Garante ha espresso la propria solidarietà agli agenti di polizia penitenziaria, costretti a lavorare in condizioni critiche, con automezzi che non rispetterebbero neanche la normativa vigente in tema di limiti imposti per l’inquinamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ho ritenuto di approfondire la denuncia della FP CGIL - ha detto Angiolo Marroni - ed ho interessato della vicenda le direzioni delle carceri del Polo di Rebibbia e il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria affinché verifichino la situazione. Occorre intervenire immediatamente prevedendo, nel caso, anche l’ammodernamento del parco macchine, al fine di garantire la sicurezza dei detenuti e degli agenti penitenziari che si trovano quotidianamente a svolgere un lavoro tanto delicato ».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Coronavirus, reso noto il boom di casi in Ciociaria. D'Amato: 'Assembramenti di genitori all'entrata delle scuole'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento