Roma, il Sottosegretario Bocci e Il Gen. Del Sette inaugurano la nuova caserma a Chiusi della Verna e conferita la cittadinanza onoraria all’arma Carabinieri

A Chiusi della Verna, alla presenza del Sottosegretario di Stato al Ministero degli Interni On. Giampiero Bocci, del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, del Sindaco Giampaolo Tellini e di autorità civili, militari e...

inaugurazione-nuova-caserma

A Chiusi della Verna, alla presenza del Sottosegretario di Stato al Ministero degli Interni On. Giampiero Bocci, del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, del Sindaco Giampaolo Tellini e di autorità civili, militari e religiose, si è svolta la cerimonia di inaugurazione della nuova Stazione Carabinieri.

La nuova caserma, che va a sostituire una sede ormai vetusta, è stata realizzata grazie all’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero che nel 2005 si è reso disponibile a ristrutturare per l’esigenza un immobile di proprietà’. La struttura, i cui lavori di adattamento sono terminati nell’anno in corso, dispone di due alloggi di servizio.

Madrina dell’evento è stata Annamaria Cecconi, moglie dell’App. M.O.V.M. “alla memoria” Carmine Della Sala, caduto in servizio l’11 gennaio 1973 mentre tentava di sventare una rapina a un istituto di credito, eroe dell’Arma cui è intitolata la caserma del Comando Provinciale di Arezzo.

Subito dopo, nell’aula consigliare, il sindaco ha consegnato la cittadinanza onoraria al Generale Tullio Del Sette per l’Arma dei Carabinieri “per l’alto senso del dovere e della fedeltà dimostrata a favore dello Stato e delle sue Istituzioni e per la costante presenza e sostegno al fianco degli enti locali nell’affrontare e risolvere delicate questioni di comune interesse, per il contributo e gli interventi di prevenzione, repressione e controllo del territorio per la difesa e sicurezza dei cittadini e della cittadinanza di chiusi della Verna”.

La cittadinanza onoraria è stata anche conferita all’Ing. Cesare Anselmo Patrone per il Corpo Forestale dello Stato “a testimonianza della gratitudine nei confronti del Corpo che ha svolto un importante e significativo ruolo per la difesa e il rispetto dell’ambiente, apportando un prezioso e significativo contributo a rendere il comune più conosciuto, più apprezzato e più amato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con il conferimento della cittadinanza alle due Forze di polizia, nello stesso giorno, il Comune di Chiusi della Verna ha voluto in qualche modo anticipare l’attuazione del decreto legislativo n. 177 del 2016 che prevede il passaggio all’Arma della gran parte delle funzioni e del personale del Corpo Forestale dello Stato, per dare vita a una grande forza di polizia europea dedicata alla salvaguardia dell’ambiente, e così garantire una sempre maggiore tutela del territorio nazionale e delle sue fondamentali risorse quali le acque, i suoli, le foreste, la biodiversità, e dei consumatori grazie ai controlli sulla filiera agroalimentare. I Carabinieri costituiscono l’ambito ideale nel quale riorganizzare il Corpo Forestale per il modello organizzativo basato sulla capillare diffusione sul territorio, oltre che per le competenze acquisite nella difesa dell’ambiente. I Carabinieri del ruolo forestale, oltre 7000 unità, saranno inseriti in una nuova organizzazione che comprenderà anche il NOE e i Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari, continuando a svolgere gli stessi compiti nelle stesse sedi di servizio e potranno esprimere al meglio la professionalità di cui dispongono con il sostegno delle altre organizzazioni operative e strutture di supporto dell’Arma dei Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento