Roma, in centro tre arresti due fermi e una denuncia a piede libero nelle ultime 48 ore

Nelle ultime 48 ore, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro, in divisa e in abiti civili, hanno arrestato tre persone, fermato due minorenni e denunciato una terza a piede libero per i reati di furto aggravato, ricettazione  e spaccio di...

Nelle ultime 48 ore, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro, in divisa e in abiti civili, hanno arrestato tre persone, fermato due minorenni e denunciato una terza a piede libero per i reati di furto aggravato, ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia hanno arrestato un 17enne romeno, senza fissa dimora a Roma e con precedenti, sorpreso mentre asportava capi di abbigliamento sportivo da un negozio di via del Corso, dopo aver forzato le placche antitaccheggio.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato un 46enne di Napoli, disoccupato e con precedenti, colto in flagranza mentre asportava merce da un supermercato di piazza Indipendenza. I militari hanno accertato che l’uomo alloggiava in un albergo vicino ed hanno deciso di perquisire la sua camera, dove hanno rinvenuto altra merce dello stesso tipo, provento di furto.

In un’altra attività, gli stessi militari hanno arrestato un 34enne tunisino e denunciato a piede libero un 19enne egiziano per il reato di spaccio di stupefacenti. Entrambi sono stati fermati all’interno dei giardini “Einaudi”, il 34enne è stato colto in flagranza mentre cedeva una dose di droga ad un giovane e trovato in possesso di 13 g di hashish, diviso in dosi e pronti alla vendita. Invece, il 19enne egiziano è stato controllato e trovato in possesso di sostanza stupefacente, 3 gr. di hashish in dosi e pronte alla vendita.

I Carabinieri della Stazione Roma Quirinale hanno fermato una bambina di 10 anni e un 14enne, entrambi bosniaci e domiciliati nel campo nomadi di Castel Romano, sorpresi all’interno della stazione metro Repubblica mentre asportavano dal giubbotto di un turista giapponese, di 50 anni, lo smartphone e il portafogli. I due minori sono stati affidati ad un centro di accoglienza e la refurtiva è stata restituita alla vittima.

RAPINATO DEL PORTAFOGLI, SI METTE ALLA RICERCA DEL LADRO CHE PERO’ LO RAPINA PER LA SECONDA VOLTA. POI LO RIVEDE IN VIALE MARCONI E LO FA ARRESTARE DAI CARABINIERI.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno fermato un cittadino egiziano di 49 anni, in Italia senza fissa dimora, con precedenti, per aver rapinato, in due occasioni un connazionale di 42 anni.

Il malcapitato, mentre si trovava nei giorni scorsi presso la Stazione Ferroviaria di Roma Trastevere, è stato avvicinato dal 49enne che lo avrebbe fortemente spintonato e derubato del suo portafogli, contenente circa 2 mila euro in contanti, per poi scappare via.

Il giorno seguente, il 42 enne si è recato presso lo stesso scalo ferroviario con l’intento di rintracciare la persona che lo aveva rapinato. Quando lo ha trovato, il malvivente, per guadagnarsi la fuga, lo ha minacciato con un coltello e per la seconda volta lo ha derubato del portafogli.

La scorsa notte, in Viale Marconi, su richiesta della vittima, che aveva riconosciuto il rapinatore, i Carabinieri sono intervenuti e hanno bloccato il 49 enne, sottoponendolo a fermo di indiziato di delitto.

Il fermato è stato portato presso il carcere di Regina Coeli e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento