Cronaca

Roma, in via del Corso trova l’appartamento in ristrutturazione e gli da fuoco

Roma, in via del corso, incendia due appartamenti in ristrutturazione, piromane scoperto ed arrestato dai carabinieri.in manette un 60enne italiano che già in passato si era reso protagonista di episodi analoghi.

Roma, in via del corso, incendia due appartamenti in ristrutturazione, piromane scoperto ed arrestato dai carabinieri. in manette un 60enne italiano che già in passato si era reso protagonista di episodi analoghi.

I Carabinieri del Comando piazza Venezia hanno arrestato un italiano di 60 anni, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di incendio doloso aggravato. Il piromane, che già in passato è stato protagonista di episodi analoghi, la scorsa notte, in via del Corso, ha forzato il portone d'ingresso di uno stabile con l'intento di rubare. Una volta all'interno, resosi conto che si trattava di appartamenti in fase di ristrutturazione ha appiccato il fuoco ad alcuni materiali edili presenti. Il militare di servizio alla Caserma allarmato dal forte odore di bruciato provenire dallo stabile ubicato proprio alle spalle della Caserma ha immediatamente allertato una pattuglia. I Carabinieri intervenuti hanno sorpreso l'uomo. A seguito delle perquisizione il 60enne oltre all'accendino è stato trovato in possesso di un grosso coltello, utilizzato per forzare il portone dello stabile tutto sequestrato. L'uomo arrestato dai Carabinieri, è stato anche denunciato a piede libero per porto abusivo di arma da taglio e violazione di domicilio, ed è stato accompagnato in caserma a disposizione dall'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. MONTE MARIO , SEDATA DAI CARABINIERI RISSA TRA ITALIANI E PERUVIANI. IN MANETTE 6 PERSONE.4 FINISCONO AL PRONTO SOCCORSO. La scorsa notte, a seguito di una segnalazione giunta al pronto intervento 112, i Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario coadiuvati da altre pattuglie inviate in ausilio, sono intervenuti in via Ottavio Assarotti, a Monte Mario, per una violenta rissa. I militari giunti sul posto hanno dapprima cercato di separare i rissanti, mentre erano ancora intenti a darsele di santa ragione, colpendosi reciprocamente con calci e pugni, poi hanno riportato la calma, e successivamente hanno arrestato 3 italiani, di 24, 50 e 53 anni, e 3 cittadini peruviani, due 21enni e un 19enne. Quattro di loro sono stati, prima medicati presso il pronto soccorso dell'ospedale San Filippo Neri e dimessi con prognosi dai 3 ai 10 giorni, successivamente condotti in caserma. I sei sono stati trattenuti, con l'accusa di rissa, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, in via del Corso trova l’appartamento in ristrutturazione e gli da fuoco

FrosinoneToday è in caricamento