Roma, lite condominiale finisce con un accoltellamento. Individuato e arrestato responsabile

37 anni - cittadino marocchino - l’uomo ha riportato una ferita all’addome per la quale è ancora ricoverato in ospedale. Individuato e arrestato dagli agenti della Polizia di Stato l’aggressore, un romano di 38 anni.

37 anni - cittadino marocchino - l’uomo ha riportato una ferita all’addome per la quale è ancora ricoverato in ospedale. Individuato e arrestato dagli agenti della Polizia di Stato l’aggressore, un romano di 38 anni.

L’episodio è accaduto ieri sera in uno stabile a Tor Bella Monaca quando, per motivi ancora al vaglio degli investigatori, il 38enne si è scagliato con coltello in pugno - dopo una violente discussione - contro un altro condomino.

All’arrivo dei poliziotti del Commissariato Casilino e del Reparto Volanti il ferito era in terra sul pianerottolo di fronte alla sua abitazione, soccorso da personale medico appena giunto.

Da una prima ed immediata ricostruzione, gli agenti ascoltando altri condomini, hanno cercato di ricostruire quanto accaduto; subito è emersa la responsabilità del fatto a carico di un condomino di uno dei piani superiori.

Infatti dalle parole dei presenti, nonché della vittima la quale – nonostante la ferita era cosciente e vigile – è stato possibile accertare l’identità del responsabile.

E.I., queste le sue iniziali, era già noto alle forze di Polizia, in quanto pluri- pregiudicato e sottoposto attualmente alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con l’obbligo di permanenza serale e notturna nella sua abitazione.

Non trovandolo in casa, gli agenti hanno effettuato una “battuta” nella zona, rintracciandolo non molto distante mentre si allontanava a piedi.

Fermato, è stato accompagnato negli uffici del Commissariato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riconosciuto anche dalla vittima quale suo aggressore, il 38enne è stato arrestato per i reati di lesioni aggravate e per la violazione degli obblighi della sorveglianza speciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento