menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Traffico A1 def

Traffico A1 def

Roma, lite nel traffico degenera in rissa, un vigilantes spara a due pakistani

Complice sicuramente il terribile caldo di questi giorni, una banale lite per futili motivi di viabilità si è trasformata in rissa e quasi in tragedia: uno dei due contendenti, un vigilantes, ha preso la pistola e ha sparato alle gambe degli...

Complice sicuramente il terribile caldo di questi giorni, una banale lite per futili motivi di viabilità si è trasformata in rissa e quasi in tragedia: uno dei due contendenti, un vigilantes, ha preso la pistola e ha sparato alle gambe degli avversari, tre pakistani.

E' accaduto alle ore 7 circa di questa mattina al km 9 della Cassia bis.Probabilmente a causa di un diverbio stradale, le persone a bordo di due autovetture si sono fermate in una piazzola di sosta per un chiarimento.

Ben presto, però, dalle parole si è passati ai fatti ed è iniziata una furibonda rissa tra 3 pakistani, che si trovavano a bordo di una delle auto, ed un vigilantes che si trovava a bordo dell'altra. Vistosi probabilmente in difficoltà, quest'ultimo ha esploso due colpi d'arma da fuoco colpendo due dei rivali alle gambe.

A seguito delle numerose chiamate giunte al 113, in breve tempo gli agenti del Commissariato Flaminio sono giunti sul posto.

All'arrivo dei poliziotti uno dei pakistani, entrato in possesso della pistola del vigilantes, ha puntato l'arma al loro indirizzo minacciandoli, ma è stato subito disarmato e bloccato. Le due persone raggiunte dai colpi d'arma da fuoco sono state soccorse in ospedale. Uno di loro è stato ricoverato in prognosi riservata mentre l'altro è stato operato alla tibia e refertato con una prognosi di 60 giorni. Anche il vigilantes è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari per le lesioni riportate. Al termine, tutti e quattro, i tre pakistani di età compresa tra i 24 e i 27 anni e la guardia giurata di 52 anni, sono stati arrestati per rispondere di rissa aggravata dall'uso delle armi e di lesioni gravi.

Il pakistano che ha puntato l'arma nei confronti degli agenti dovrà rispondere anche di minacce aggravate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento