Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca

Roma, M5S: l'oasi felina di Villa Flora non è a norma

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Ieri 5 giugno 2014 abbiamo effettuato un sopralluogo all'oasi felina di Villa Flora, in seguito alle preoccupanti notizie relative alla Delibera di

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Ieri 5 giugno 2014 abbiamo effettuato un sopralluogo all'oasi felina di Villa Flora, in seguito alle preoccupanti notizie relative alla Delibera di

Giunta Capitolina 148/2014, che prevede la chiusura delle strutture che ospitano cani e gatti ritenute non a norma e non adeguabili, tra le quali risulta appunto l'oasi di Villa Flora. Tale struttura è stata dichiarata dalla USL Roma D non conforme agli standard richiesti a causa dell'altezza dei soffitti, ritenuti troppo bassi (inferiori a 2 metri e 70 cm) e non adeguabili, e della non conoscenza delle modalità di smaltimento delle acque reflue e di approvvigionamento idrico. Premesso che la struttura non è destinata ad abitazione, bensì a ricovero di gatti, riteniamo innanzitutto che l'altezza dei soffitti non possa costituire una valida motivazione per la sua chiusura, inoltre il problema relativo allo smaltimento delle acque reflue sarebbe facilmente risolvibile con la presenza di un semplice bagno chimico. Per evitare che i gatti ospiti dell'oasi andassero dispersi chissà dove, l'associazione che attualmente gestisce la struttura ha trasferito 130 gatti presso un proprio rifugio in periferia, con la grave conseguenza però di una mancanza di visibilità sul territorio che innesca un circolo vizioso dovuto alle scarse adozioni, con minori possibilità di poter accogliere ed accudire nuovi gatti. Lo smarrimento che si prova arrivando all'oasi di Villa Flora è tangibile: per chi conosce la struttura e il modo in cui i gatti sono sempre stati accuditi è veramente sconvolgente vedere il giardino e le stanze della struttura vuote e desolate. Tutto questo per dei cavilli burocratici assolutamente superabili, se solo venisse applicato il buon senso. Ci chiediamo inoltre come mai, dopo tanti anni di attività dell'oasi felina di Villa Flora, solo adesso Roma Capitale senta l'esigenza urgente di stabilire quali strutture siano a norma e quali no. Forse perchè l'Amministrazione non ha più soldi disponibili per tenere in piedi strutture di questo tipo e quindi preferisce affidare gli animali a strutture private? Questa è la chiara conseguenza di una malagestione della città perpetrata per anni e dalle diverse amministrazioni che si sono progressivamente succedute, grazie alla quale adesso gli animali pagheranno un dazio pesantissimo, e con loro tutte le persone che si sono sempre battute per i loro diritti. Come Consiglieri del Municipio XII del Movimento 5 Stelle continueremo a seguire da vicino la vicenda, e ci batteremo fino in fondo per fare tutto il possibile affinchè la struttura continui ad ospitare i suoi gatti come ha sempre fatto.

Daniele Diaco e Silvia Crescimanno

Portavoce M5S Consiglieri al Municipio XII di Roma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, M5S: l'oasi felina di Villa Flora non è a norma

FrosinoneToday è in caricamento