Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Roma, nel centro arrestati borseggiatori che si fingevano turisti in fila alla “bocca della verita’”

Sono quattro le persone arrestate, finite nella rete dei Carabinieri, a bordo dei mezzi pubblici, nelle stazioni e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti.

Sono quattro le persone arrestate, finite nella rete dei Carabinieri, a bordo dei mezzi pubblici, nelle stazioni e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti.

I primi a finire in manette sono stati due cittadini romeni, di 29 e 31 anni e una loro connazionale di 28, tutti con precedenti.

Nello specifico, i tre si sono finti turisti ed hanno cercato di mimetizzarsi tra i gruppi in fila all'esterno della chiesa di Santa Maria in Cosmedin per accedere al mascherone della Bocca della Verità. Ma i tre ladri non sono passati inosservati agli occhi di una pattuglia, in abiti civili, dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro. I militari li hanno osservati da lontano e quando sono entrati in azione cercando di rubare il portafoglio dalla borsa di una turista cinese sono immediatamente intervenuti e li hanno arrestati. Poco dopo, i Carabinieri della Stazione di Roma Vittorio Veneto hanno arrestato un cittadino algerino di 48 anni, con precedenti, sorpreso all'interno della stazione metropolitana Flaminia, subito dopo aver rubato il portafoglio ad una turista spagnola.

Tutti e quattro gli arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere condotti in Tribunale per il rito direttissimo.

CENTRO - IN PERMESSO GIORNALIERO ESCE DI CASA E RUBA UNO SCOOTER. CARABINIERI ARRESTANO UN 49 ROMANO GIA' AGLI ARRESTI DOMICILIARI.

I Carabinieri della Stazione di San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un romano di 49 anni, già sottoposto agli arresti domiciliari, ma in permesso giornaliero che una volta uscito di casa si è recato in centro per rubare un scooter parcheggiato in Piazza Augusto Imperatore.

L'uomo, con precedenti specifici, era molto esperto nel furto di moto.

Quando i Carabinieri lo hanno fermato, lo hanno infatti trovato in possesso di una centralina, dotata di chiave elettronica, che utilizzava per bypassare i blocchetti di accensione che rubava.

I Carabinieri stanno effettuando ulteriori accertamenti, visionando anche le telecamere installate in zona, per verificare se il 49enne sia il responsabile di altri furti di motocicli avvenuti nei giorni scorsi.

L'uomo è stato accompagnato presso il suo domicilio in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, nel centro arrestati borseggiatori che si fingevano turisti in fila alla “bocca della verita’”

FrosinoneToday è in caricamento