Roma, nel centro della città arrestati 5 finti agenti in poche ore

I Carabinieri della Compagnia Roma Centro, nel corso di servizi finalizzati al contrasto dei reati predatori, in due diversi episodi, hanno arrestato 5 stranieri che si erano finti appartenenti alle forze dell’ordine al fine di derubare...

I Carabinieri della Compagnia Roma Centro, nel corso di servizi finalizzati al contrasto dei reati predatori, in due diversi episodi, hanno arrestato 5 stranieri che si erano finti appartenenti alle forze dell’ordine al fine di derubare malcapitati turisti.

Nel primo episodio, i protagonisti sono stati quattro cittadini romeni, di età compresa tra i 24 e i 59 anni, che in piazza dei Cinquecento, sono stati notati da una pattuglia dei Carabinieri del Comando Piazza Venezia mentre stavano perquisendo un turista finlandese di 59 anni, a cui avevano già rubato le carte di credito e 400 euro in denaro contante dopo essersi finti agenti. Resisi conto della presenza dei militari, i quattro hanno interrotto quello che stavano facendo e hanno tentato la fuga ma, dopo poche centinaia di metri, sono stati raggiunti e bloccati dai Carabinieri che hanno recuperato anche la refurtiva che è stata riconsegnata alla vittima.

Poco dopo, in via Torino, i Carabinieri della Stazione Roma Quirinale hanno visto un turista cinese che rincorreva un uomo. I Carabinieri hanno raggiunto e bloccato il fuggitivo accertando che si trattava di un cittadino romeno di 35 anni che si era anche lui finto appartenente alle forze dell’ordine e simulando un controllo aveva derubato il turista cinese di 4500 euro in denaro contante che aveva in tasca. Anche in questo caso la refurtiva è stata recuperata dai Carabinieri e riconsegnata alla vittima.

Dopo l’arresto, i cinque finti agenti sono stati accompagnati in caserma, dove sono stati trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere processati con il rito direttissimo.

PONTE SISTO – CARABINIERI ARRESTANO 2 PUSHER CHE PER SFUGGIRE ALL’ARRESTO GETTANO LA DROGA NEL TEVERE.

Nel corso di alcuni controlli antidroga, svolti nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno arrestato due cittadini di origini magrebine, di 37 e 30 anni, entrambi con precedenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, seguendo gli spostamenti dei due pusher, giunti nei pressi di ponte Sisto, li hanno visti cedere una dose di hashish in cambio di denaro ad un ragazzo italiano che è stato identificato e segalato alla competente autorità.

Il pusher 37enne, alla vista dei militari, è riuscito a gettare nel fiume Tevere altre dosi di stupefacente che teneva nelle tasche dei jeans.

La dose di hashish e un centinaio di euro in banconote di piccolo taglio sono state sequestrate.

Una volta ammanettati i pusher sono stati accompagnati in caserma e trattenuti, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento