Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Roma, nelle piazze della movida blitz antidroga in manette 16 pusher

Sedici spacciatori arrestati e centinaia di dosi di droga sequestrate, tra hashish, marijauana, cocaina, ketamina e MDMA, è il bilancio dell’intensa attività antidroga eseguita dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, per garantire un sano...

Sedici spacciatori arrestati e centinaia di dosi di droga sequestrate, tra hashish, marijauana, cocaina, ketamina e MDMA, è il bilancio dell'intensa attività antidroga eseguita dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, per garantire un sano divertimento ai tantissimi giovani frequentatori della Movida romana.

Controlli dei Carabinieri (2)

L'operazione ha interessato tutta la Capitale ma in particolare le zone di San Lorenzo, Esquilino, Trastevere, Piazza Vittorio Emanuele II°, Termini, Eur e Marconi, dove sono stati eseguiti numerosi posti di controllo nei pressi di locali notturni, discoteche e luoghi di aggregazione di giovani.

In manette sono finiti 16 pusher - quattro cittadini romani, uno della provincia di Latina, una di Benevento, quattro egiziani, due tunisini, un cittadino del Mali, uno della Nigeria, uno della Somalia e un marocchino - di età compresa tra i 19 e i 52 anni, tutti già noti alle forze dell'ordine.

Identificati anche numerosi acquirenti, segnalati alla Prefettura quali assuntori di droghe. Per uno di loro, un 30enne albanese, è scattata anche la denuncia a piede libero per l'inosservanza dell'ordine di espulsione, emesso a suo carico il 28 gennaio 2016.

I Carabinieri hanno rinvenuto, in possesso ai pusher, dosi di hashish, marijuana, cocaina, ketamina e MDMA già suddivise in singole dosi e pronte alla vendita, bilancini di precisione e denaro contante, diverse centinaia di euro, ritenuto provento dell'illecita attività.

Degli arrestati, due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, mentre gli altri sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

SAN GIOVANNI - RAPINO' FARMACIA ARMATO DI PISTOLA. TRADITO DAL TATUAGGIO SUL COLLO. ARRESTATO DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un romano cinquantenne ritenuto responsabile di aver commesso, lo scorso 8 marzo, una rapina a mano armata in una farmacia di via Corfinio, nel quartiere di San Giovanni.

Il rapinatore, a volto scoperto, dopo essersi finto un normale cliente interessato all'acquisto di occhiali da vista, aveva improvvisamente estratto una pistola e minacciato i dipendenti per farsi consegnare l'intero incasso giornaliero.

A tradire il malfattore, già sospettato di essere l'autore di un'altra rapina, perpetrata in una banca nel quartiere di Acilia una settimana prima, con il medesimo modus operandi, è stato il vistoso tatuaggio che ha sul collo, una lettera "C".

Tatuaggio che ha permesso di dare immediato impulso all'attività investigativa dei Carabinieri che in poco tempo ed in coordinamento con la Procura della Repubblica di Roma, lo hanno assicurato alla giustizia in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, nelle piazze della movida blitz antidroga in manette 16 pusher

FrosinoneToday è in caricamento