Roma, operazione strade sicure: ladro inseguito da un Carabiniere e bloccato anche grazie ai militari dell’esercito

Continuano i successi dell’operazione strade sicure, condotta in maniera congiunta tra esercito e forze dell’ordine.

SAN PIETRO - Carabinieri in via Crescenzio

Continuano i successi dell’operazione strade sicure, condotta in maniera congiunta tra esercito e forze dell’ordine.

Stava per entrare in azione sulla banchina della stazione “Spagna” della metropolitana, tentando di sfilare il portafogli dallo zaino di un turista in attesa del convoglio ma l’intervento dei Carabinieri della Stazione Roma Nomentana, in servizio antiborseggio, ha evitato che la vittima venisse derubata, mettendo in fuga il ladro.

Durante il rocambolesco inseguimento il malvivente, un cittadino peruviano di 28 anni, nel tentativo di divincolarsi dalla presa, ha spinto uno dei Carabinieri che, perdendo l’equilibrio è caduto dalla rampa di una scala mobile. La fuga del ladro inseguito è terminata nella fermata Spagna della metropolitana grazie anche all’intervento di due militari dell’Esercito impiegati nell’Operazione Strade Sicure.

L’attenzione dei due militari, appartenenti al Raggruppamento Lazio-Umbria-Abruzzo a guida Brigata Sassari, impegnati in un servizio a presidio della stazione della metropolitana, è stata attirata dall’inseguimento lungo le scale mobili della fermata. Con immediatezza la pattuglia dell’Esercito, formata da due paracadutisti del 187° Reggimento, interveniva in ausilio al Carabiniere, bloccando lo straniero con le tecniche di difesa proprie della Forza Armata. Lo straniero, che veniva trovato in possesso di due siringhe e si dichiarava sieropositivo, è stato arrestato dai Carabinieri con le accuse di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, e condotto a Regina Coeli in attesa del processo per direttissima.

Dai successivi accertamenti svolti dai Carabinieri, il borseggiatore è risultato gravato anche da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Roma in sostituzione della misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto.

Tutti i militari impiegati nell'Operazione "Strade Sicure” ricevono uno specifico addestramento propedeutico all'attività, che comprende anche il "Metodo di Combattimento Militare", un sistema di combattimento a distanza ravvicinata e di autodifesa che risponde alle peculiari esigenze operative militari. Tale metodo utilizza tecniche mutuate da altri sistemi di combattimento militari impiegati da Forze Armate di altri Paesi, dalle arti marziali e sport di combattimento. E' un sistema aperto, ovvero in continua evoluzione e pertanto in grado di recepire nuove tecniche, soluzioni od accorgimenti qualora ritenuti funzionali ad elevare il livello addestrativo dei militari.

OSTIA – OPERAZIONE DI CONTROLLO DEI CARABINIERI SUL LITORALE, “BLINDATA” LA MOVIDA DI FREGENE. A OSTIA E’ BATTAGLIA AI PARCHEGGIATORI ABUSIVI.

Con la stagione balneare entrata nel vivo, migliaia di bagnanti, turisti e romani si riversano sul litorale nel weekend per trovare sollievo dalla calura cittadina e per frequentare i numerosi locali che animano le notti della movida.

E’ in questo contesto che i Carabinieri della Compagnia di Ostia hanno avviato un mirato programma di controllo del territorio che prevede l’intensificazione dei pattugliamenti sulle arterie d’accesso al mare e alle località di Ostia e Fregene.

Lo scorso fine settimana sono stati eseguiti servizi preventivi a Fregene, di concerto con i Baschi Verdi della Guardia di Finanza di Ostia e con il supporto dei Carabinieri Forestali di Ostia.

Sono stati impiegati gli etilometri in dotazione per prevenire e reprimere il fenomeno della guida in stato di ebbrezza, con un dispositivo supportato anche da unità cinofile mobili per scongiurare anche lo spaccio di droga.

I Carabinieri hanno eseguito un’azione di “filtraggio” a tutti gli ingressi dell’area di Fregene e Maccarese per poi proseguire nei controlli lungo i litorali delle due località.

Nel corso del servizio sono state controllate complessivamente 150 persone e 70 veicoli, alcuni dei quali oggetto di contravvenzioni o controlli con etilometro.

Un giovane è stato sorpreso in possesso di una modica quantità di stupefacente.

Le serate sul lungomare non hanno fatto registrare particolari criticità.

A Ostia, invece, come già nei precedenti fine settimana, il blitz è scattato ancora una volta per combattere il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, ma anche per prevenire i furti sulle auto in sosta lungo la litoranea.

Anche in questa circostanza, i Carabinieri hanno operato non solo con il supporto dei Finanzieri ma anche con i militari del 2° Reggimento Genio Pontieri che dall’8 giugno scorso stanno integrando il dispositivo di sicurezza, pattugliando per tutto il giorno il litorale e l’area del Lido.

Otto persone sono state portate in caserma per essere identificate compiutamente: si tratta di tre cittadini stranieri e 5 italiani, nei cui confronti sono state elevate contravvenzioni e proceduto al sequestro del denaro contante rinvenuto nella loro disponibilità, ritenuto profitto dell’illecita attività di parcheggiatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine degli accertamenti due dei tre cittadini stranieri sono stati anche denunciati a piede libero poiché, risultati irregolari sul territorio nazionale, non avevano ottemperato all’ordine di lasciare l’Italia spiccato dalle Autorità presso cui sono state accompagnate per i successivi adempimenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento