Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Roma, Pigneto e via Cernaia carabinieri notificano decreti di chiusura a 3 esercizi pubblici

I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante e quelli della Stazione Roma Macao hanno dato esecuzione a 3 decreti di sospensione delle attività a 3 esercizi pubblici.

I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante e quelli della Stazione Roma Macao hanno dato esecuzione a 3 decreti di sospensione delle attività a 3 esercizi pubblici. Nel primo caso i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante hanno notificato due provvedimenti, emessi dal Prefetto di Roma, di chiusura per 15 giorni di due alimentari situati nel quartiere Pigneto. I due locali, Macerata e l'altro in via Ascoli Piceno uno in via, gestiti da cittadini stranieri, sono stati più volte sanzionati amministrativamente da parte dei militari, per aver somministrato bevande alcoliche negli orari non consentiti, oltre la mezzanotte. Nel secondo caso i Carabinieri della Stazione Roma Macao hanno notificato un'ordinanza di sospensione della licenza per 5 giorni, di un bar di via Cernaia, gestito da un cittadino straniero, poiché ne è stata accertata l'abituale presenza di numerosi pregiudicati e persone socialmente pericolose all'interno e nelle immediate.

MAGLIANA - PREDONI DI ORO ROSSO NELL'EX CENTRO DIREZIONALE ALITALIA.

ARRESTATI 4 NOMADI, ALTRI 4 SONO RICERCATI.

Altri due raid da parte dei predoni di oro rosso sventati dai Carabinieri nell'ex Centro Direzionale Alitalia di via Alessandro Marchetti, alla Magliana. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti, ieri pomeriggio e ieri sera, a seguito di due distinte segnalazioni giunte al pronto intervento 112. Nel corso dei due interventi i militari hanno arrestato 4 nomadi romeni, di 25, 41, 44 e 46 anni, tutti domiciliati al campo nomadi di via Candoni, già conosciuti alle forze dell'ordine mentre altri 4 sono riusciti a sfuggire all'arresto. Nel primo caso i militari hanno bloccato una 46enne, sorpresa mentre assieme agli altri 4 complici, fuggiti prima dell'arrivo dei militari, dopo aver forzato il cancello di ingresso del complesso immobiliare, erano penetrati ed avevano asportato cavi di rame del peso di 130 chili. Nel secondo episodio i militari hanno arrestato gli altri nomadi, anche in questo caso, si erano introdotti dopo aver forzato il cancello di ingresso all'interno dei locali e mediante l'utilizzo di attrezzi da scasso stavano per asportare cavi di rame prima di essere ammanettati. I militari nel corso delle operazioni hanno sequestrato diversi arnesi da scasso utilizzati dai predoni per rubare i cavi di rame mentre, la refurtiva recuperata, è stata riconsegnata ai responsabili dell'immobile. Gli arrestati sono stati accompagnati in caserma e trattenuti in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Pigneto e via Cernaia carabinieri notificano decreti di chiusura a 3 esercizi pubblici

FrosinoneToday è in caricamento