Cronaca

Roma, ponte del primo maggio servizi anticrimine dei carabinieri: 27 persone arrestate e altre 15 denunciate a piede libero

Ventisette persone arrestate e 15 denunciate a piede libero è il bilancio di una straordinaria operazione di controllo svolta dai Carabinieri della Capitale in occasione del ponte del primo maggio.

Ventisette persone arrestate e 15 denunciate a piede libero è il bilancio di una straordinaria operazione di controllo svolta dai Carabinieri della Capitale in occasione del ponte del primo maggio. I servizi dei Carabinieri hanno riguardato Stazioni ferroviarie, metropolitane e maggiori luoghi di aggregazione allo scopo di contrastare borseggi e scippi in danno di turisti giunti a Roma per trascorrere questo periodo di vacanze. Si tratta, perlopiù, di cittadini stranieri: tra questi figurano anche 6 minorenni. Folta anche la rappresentativa femminile, con 11 donne arrestate. I reati maggiormente contestati sono stati i furti: 19 sono i borseggiatori finiti in manette, 2 i taccheggiatori sorpresi in azione in negozi del Centro, 2 i topi d'appartamento "pizzicati" ad armeggiare sulla serratura di un appartamento con lastre in plastica rigida e forbici, altri 2 sono stati arrestati mentre stavano armeggiando tra gli effetti personali lasciati da alcuni turisti in un camper parcheggiato in strada.

Due, invece, sono i pusher sopresi in via Filippo Turati, zona Stazione Termini, a cedere dosi di marijuana a un minorenne che è stato identificato e, nei cui confronti, è scattata la segnalazione all'Ufficio Territoriale del Governo.

Delle 15 persone denunciate a piede libero dai Carabinieri, infine, 8 sono cittadini romeni che non hanno rispettato il Foglio di Via Obbligatorio a cui erano stati sottoposti, altri 3 sono connazionali che molestavano i passanti nei pressi delle biglietterie della Stazione Termini, 3 le persone trovate in possesso di apparati elettronici e telefoni cellulari di cui non hanno saputo giustificare il possesso e una che è stata sorpresa mentre tentava di forzare le placche antitaccheggio apposte su alcuni capi di abbigliamento in vendita in un esercizio commerciale.

Gli arrestati minorenni sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli. Due dei maggiorenni sono stati condotti ai domiciliari, tutti gli altri sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza dell'Arma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

MAGLIANA - PREDONI DI "ORO ROSSO" ANCORA IN AZIONE. IN TRE ARRESTATI DAI CARABINIERI. TRASPORTAVANO BORSE CON 50 KG DI RAME. RANO CAVI RUBATI IN UNA CABINA DELL'ACEA IL 29 APRILE SCORSO. DUE GIORNI FA, NELLA STESSA ZONA, RECUPERATI 70 KG DI RAME TROVATI IN POSSESSO DI ALTRI 3 RICETTATORI.

A sole 48 ore dall'ultimo recupero di cavi in rame rubati, per un peso complessivo di 70 Kg, che ha portato all'arresto di 3 cittadini dell'Est Europa, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, con la collaborazione dei militari della Compagnia Roma Eur, hanno arrestato altri tre cittadini romeni di 38, 41 e 64 anni, già conosciuti alle forze dell'ordine, con l'accusa di ricettazione in concorso.

I militari li hanno sorpresi mentre camminavano lungo via della Magliana, all'altezza dell'incrocio con via Idrovore della Magliana. I tre ricettatori, che portavano sulle spalle dei pesanti borsoni, alla vista dei Carabinieri, li hanno frettolosamente abbandonati in strada scappando a gambe levate. Dopo averli bloccati, i Carabinieri hanno scoperto che nelle borse i tre avevano nascosto, complessivamente, 50 Kg di cavi in rame di una particolare sezione, riconosciuti da un dipendente dell'Acea quale materiale utilizzato in esclusiva dalla sua azienda per la realizzazione di impianti a bassa tensione. I filamenti erano stati rubati da una cabina dell'Acea lo scorso 29 aprile. Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Regina Coeli, dove rimarranno a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, ponte del primo maggio servizi anticrimine dei carabinieri: 27 persone arrestate e altre 15 denunciate a piede libero

FrosinoneToday è in caricamento