menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, preso l'omicida del gioielliere Nocchia

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno fermato un uomo di 32 anni, italiano, originario di Napoli, ritenuto responsabile della rapina e dell’omicidio in pregiudizio del gioielliere  Giancarlo NOCCHIA,

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno fermato un uomo di 32 anni, italiano, originario di Napoli, ritenuto responsabile della rapina e dell'omicidio in pregiudizio del gioielliere Giancarlo NOCCHIA,

classe 1945, perpetrato mercoledì 15 luglio u.s. in via dei Gracchi a Roma.

L'uomo, che è stato bloccato a bordo di un treno, era armato di pistola e aveva con sé un borsone contenente la refurtiva asportata presso la gioielleria.

Attualmente il fermato si trova presso la caserma del Nucleo Investigativo di Roma, in via in Selci, per il compimento delle formalità di rito.

"Era un impegno morale che avevamo preso con i familiari della vittima e con i romani".

E' quanto dichiara il Generale Angelo Agovino, Comandante Regionale dei Carabinieri del Lazio dopo il fermo del presunto omicida del gioielliere Giancarlo Nocchia.

"E' un risultato - prosegue il Generale Agovino - che è il frutto di una perfetta sinergia tra la Procura della Repubblica di Roma e i Reparti investigativi dell'Arma, reso possibile da un apparato organizzativo di eccellenza e dal sacrificio di uomini che per quattro giorni e quattro notti hanno tralasciato famiglie e riposo, per dare risposta ad un delitto odioso che aveva scosso le coscienze ed allarmato i cittadini ".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento