rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Roma – Real Madrid, arrestati 7 stranieri per furto. identificato e denunciato anche il ricettatore di “fiducia”.

Nel corso dell’incontro di calcio Roma - Real Madrid, valevole per la Uefa Champions League di ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Roma Flaminia hanno arrestato sette stranieri per tentato furto aggravato in concorso.

Nel corso dell'incontro di calcio Roma - Real Madrid, valevole per la Uefa Champions League di ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Roma Flaminia hanno arrestato sette stranieri per tentato furto aggravato in concorso.

In manette sono finiti sei uomini ed una donna, tutti cittadini romeni, di età compresa tra i 20 ed i 42, perlopiù già noti alle forze dell'ordine che durante la partita di calcio, si sono avvicinati ad un suv in sosta nei pressi dello Stadio Olimpico e dopo avere infranto un vetro hanno rubato alcuni oggetti all'interno dell'abitacolo.

I Carabinieri li hanno notati e immediatamente bloccati.

La successiva perquisizione a bordo della loro auto che si trovava in sosta poco lontano, ha permesso di rinvenire numerosi arnesi da scasso che sono stati sequestrati.

A questo punto i militari grazie ad una breve attività d'indagine sono riusciti a risalire anche al loro ricettatore di "fiducia". I Carabinieri infatti, perquisendo il domicilio di un 28enne romeno, già noto alle forze dell'ordine, hanno rinvenuto 9 computer di bordo di auto di grossa cilindrata, due tablet e due pc sicuramente rubati che l'uomo ricettava per rivenderli successivamente. Nei suoi confronti è scattata una denuncia a piede libero con l'accusa di ricettazione. Proseguono gli accertamenti dei Carabinieri per risalire ai proprietari della merce rinvenuta.

I sette arrestati invece sono stati processati per direttissima questa mattina, di cui quattro condannati al divieto di dimora nel comune di Roma e tre all'obbligo di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma – Real Madrid, arrestati 7 stranieri per furto. identificato e denunciato anche il ricettatore di “fiducia”.

FrosinoneToday è in caricamento